Palazzo Piccolomini

Link al sito web del Museo
Indirizzo:
Piazza Pio II | 53086, Pienza | Italia

La splendida cittadina rinascimentale di Pienza, incastonata tra le colline della Toscana e della Valdorcia e dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità, rappresenta il primo esempio di città ideale rinascimentale. Una visita guidata permette di scoprire la corte interna, il giardino pensile, le affascinanti sale del Palazzo Piccolomini, con i loro arredi d’epoca, e di godere dal loggiato di un panorama mozzafiato sulla Valdorcia. Il Palazzo fu la residenza estiva di Enea Silvio Piccolomini, Papa Pio II, e fa parte del complesso monumentale che include anche la cattedrale e la piazza, voluto dal Papa e edificato nel 1459 dal noto architetto Bernardo Rossellino, allievo di Leon Battista Alberti.

Il vero tema architettonico di Palazzo Piccolomini è il suo rapporto con la natura e con il paesaggio. Dal loggiato a sette assi che sul lato posteriore si affaccia sul paesaggio, si gode una vista straordinaria della Valdorcia e del monte Amiata. Al piano terra del palazzo è inserito in questo panorama un giardino di forma quadrata cinto da mura con al centro il pozzo. Quello di Pienza è il primo giardino pensile del Rinascimento.
Tale situazione conferisce a questo luogo una valenza simbolica, architettonica, paradisiaca, di vita armoniosa in mezzo alla natura. (tratto da “Pienza la città di Pio” di Jan Pieper).

Al piano terra nellla corte interna e nelle sale un’esposizione perrmanente presenta la struttura architettonica del palazzo ripercorrendo l’ambizioso progetto umanistico di città ideale di Pio II. Al piano primo è situato l’appartamento nobile dove le gallerie aprono alle sale: quella da pranzo, della musica, dello studio, delle armi, della biblioteca ed alcune camere da letto tra le quali quella dello stesso Enea. Gli ambienti del piano nobile sono arredati con mobili dell’epoca, quadri, suppellettili e molte testimonianze di un passato che ancora rimane intatto.

Call center informazioni e prenotazioni:
0577 286300 – info@palazzopiccolominipienza.it

Foto credits: facciata Palazzo Piccolomini (Wikipedia/Pierreci)