MENU DI NAVIGAZIONE

In Slovenia escursioni in famiglia tra terme e castelli

Escursioni in famiglia nella regione della Slovenia Pannonica per divertirsi e rilassarsi in un territorio ricchissimo di benefiche acque termali.

Volete far sognare i vostri bambini in vacanza? Portateli a visitare quel piccolo territorio dove sorge la città di Ptuj, la città più antica della Slovenia, un piccolo gioiello di altri tempi. Quando si percorre il ponte sulla Drava, Ptuj appare come una città da favola: in alto la mole massiccia del castello, i torrioni bianchi e i tetti rossi a spiovente, le case color pastello riflesse nell’acqua, fiori bianchi e gabbiani.

Il centro storico é dominato dalla torre civica con cupola a cipolla color melanzana, che spicca ovunque. Un centro compatto che raccoglie tante testimonianze stratificate: il monumento a Orfeo, poi Torre della gogna e alcuni mitrei, importanti monasteri, la chiesa di San Giorgio, con altari preziosi e una elegante statua dedicata al santo che uccide il drago, i bellissimi palazzi barocchi con facciate decorate da maschere, insegne, stucchi.

Ma il monumento che più di tutti domina il panorama è il castello, una dimora sontuosa che per tre secoli, fino al 1500 circa, ospitò i Signori di Ptuj, vassalli degli arcivescovi di Salisburgo. Un ottimo punto di vista per cominciare a incuriosire i bambini in vacanza con il racconto dei secoli passati.

Il 1500 fu l’epoca d’oro della città, ricchissima per i commerci. Dallo scenografico cortile rinascimentale si sale alle stanze del Museo, con mobili d’epoca, raccolte etnografiche, porcellane, cineserie, arazzi, stufe di maiolica, lampadari di Murano, raccolte di armi e strumenti musicali. Se c’è un momento dell’anno imperdibile per visitare Ptuj, è il Carnevale.

ptuj SAN FLORIANO

Ma se non si è lì per questo evento, ecco la Kurent House a rievocarlo. Lunghe pellicce, terrificanti lingue rosse, occhi dipinti, naso a becco, teste di piume o a corna di bue, corone di strisce di carta colorata. E l’immancabile cinturone di 5 campanacci. Si inseguono con uno strepitio di suoni ed entrano nelle case. Guai a chi non li accoglie! versando nel cestello uova, cibo, monete. Proprio il loro corteo di casa in casa ha conquistato nel 2017 l’onore di essere Patrimonio intangibile dell’Unesco.

Nella Kurent House video, costumi, spiegazioni introducono a questa bellissima manifestazione, che la Lonely Planet ha definito uno tra i 10 carnevali più belli del mondo. Insomma un buon motivo per  visitare Ptuj e tornarci eventualmente nel momento più colorato e animato dell’anno.

Ma tante altre  manifestazioni animano Ptuj durante tutto l’anno: poesia, musica, arte nei cortili, degustazioni di vino e recita di versi. Come dimostrano la varietà e il numero di atelier e art caffè diffusi in città.

Il vino, oltre all’arte,  è uno dei motivi di attrazione nella zona: nella Ptujska klet, la cantina più antica della città, si conserva la Zlata trta (Vite d’oro), vino sloveno del 1917, l’annata più antica, nell’enoteca Kobal e nell’enoteca Osterberger, che si trova nei sotterranei dell’hotel Mitra, si svolgono ottime degustazioni di vini di tutte le principali regioni vitivinicole slovene.

E per una sosta golosa, dedicata soprattutto ai bambini, ecco la degustazione dei cioccolatini creati da Xococ, allo zafferano,  alla zucca, al sale affumicato e noccioline, al miele e mandorle. Intorno a Ptuj si stende una regione ricchissima di acque termali benefiche, ideale per vivere una vacanza a tutto benessere.

Conosciute fin dai tempi dei Romani, le acque curative di Lasko sono utilizzate oggi nel bellissimo complesso di Thermana Lasko, che offre proposte adatte a tutte le esigenze, famiglie con bambini, coppie di anziani, giovani single, persone in cerca di relax, di cure, di remise en forme.

Una vera oasi di benessere, tra le più belle e complete della Slovenia, che accoglie i suoi   tra acque termali e curative, piscine, un centro ayurvedico unico in Europa e ottimi percorsi benessere. Qui, i wellness specialist hanno realizzato appositi percorsi per mantenere in salute il corpo e lo spirito, secondo un approccio olistico.

Il centro Wellness SPA, vero tempio di architettura moderna, è un luogo di totale relax. L’acqua termale di Laško, che sgorga da una profondità di 160 metri, contiene calcio, magnesio e sodio. Il contenuto di minerali rivela che è un’acqua rimasta nel sottosuolo per un lungo periodo e ha dissolto dolomia, calcio, magnesio e selce nel suo percorso.

La sua composizione e la forma dei suoi cristalli suggeriscono che questa acqua termale irradia una forte energia vitale e ha un effetto positivo sul corpo, lavora in modo benefico sulla psiche ed equilibra il corpo e l’anima. Con il suo calore calmante allevia il dolore e facilita il movimento. Le proprietà medicinali dell’acqua termale di Laško sono dimostrate attraverso decenni di utilizzo nei metodi terapeutici in balneoterapia.

Non bastano le acque! Anche la birra è un’altra ricchezza di Lasko. Prodotta con l’ottima acqua di sorgente che sgorga in questo luogo di natura incontaminata, la birra viene utilizzata in mille forme, dalla gastronomia ai trattamenti wellness. Alla birra è dedicato anche un omaggio imperdibile, l’enorme statua di Gambrinus, il re della birra, proprio al di là del ponte che attraversa la Savinja.

Se è molto piacevole trascorrere mezza giornata all’interno dello stabilimento Thermana Lasko, sarà piacevolissimo trascorrere l’altra metà a zonzo nella regione. Si può passeggiare, andare in bicicletta, fare trekking, fare escursioni a piedi  o a cavallo nel borgo e nei suoi verdi dintorni, pescare in fiumi e laghi,  fare  parapendio dalle cime circostanti.

Lungo le rive del fiume Savinja, che scende dolcemente dalle Prealpi slovene orientali, si raggiunge il piccolo centro pittoresco. Anche Lasko, pur piccolo, è dominato da un castello, antica residenza di caccia dei conti di Celje, signori di tutto il territorio. E sarà piacevolissimo, passeggiando nel cuore medievale del borgo, leggere qualche episodio leggendario sulla vita e sugli amori dei conti.

Per chi ama l’ambiente è importante sapere che dal 2013 Lasko ha ottenuto il titolo di Destinazione europea d’eccellenza, dovuto allo sviluppo di un turismo accessibile. Perché qui tutto è a dimensione d’uomo, il ritmo è lento e il turismo non ha snaturato il bellissimo paesaggio.

I bambini saranno attirati anche da una visita alla struttura della famiglia Solar, che produce miele da oltre 35 anni. Una sosta presso di loro fa scoprire il mondo della apicultura tra frutteti di peri e di meli, e tutti i prodotti ricavati dalle api, miele, polline, propoli, pappa reale e anche uno speciale panpepato artigianale.

Tutte le info turistiche

Testo e foto di Franca D. Scotti

Family Hotel, Campeggi, Villaggi e Residence consigliati