MENU DI NAVIGAZIONE

Irlanda è la meta ideale per una fuga invernale con la famiglia

soggiornare con i bambini nei castelli in irlanda

Antiche dimore, gastronomia gourmet, splendidi paesaggi, wellness con vista e raffinate atmosfere, per una pausa tra incanto e relax. Fuori stagione, alcune delle più belle strutture ricettive dell’isola d’Irlanda offrono formule di soggiorno molto vantaggiose per momenti speciali con tutta la famiglia, perfetti per staccare dalla routine, rigenerarsi e godersi il lato più bello dell’inverno, tra atmosfere fiabesche e ritmi lenti. Quando la vista sul magnifico paesaggio irlandese, ammirata dal calore di una camera romantica o da un sontuoso salone, regala una sensazione unica di avvolgente meraviglia.

Soggiorni in castelli fiabeschi

Se un soggiorno in un magnifico castello irlandese è uno dei desideri sulla lista delle cose da fare almeno una volta nella vita, quest’inverno potrebbe essere il momento giusto per soddisfarlo. Il regale cinque stelle Ashford Castle nella contea di Mayo, lungo la Wild Atlantic Way, è uno degli hotel di lusso più apprezzati al mondo: immerso in una tenuta di oltre 140 ettari, con boschi secolari e verdi distese curate alla perfezione, incarna l’essenza dell’ospitalità irlandese, declinata con classe, originalità e infinita eleganza.

Imperdibile un passaggio nella Spa, vincitrice per l’Irlanda nell’edizione 2023 dei World Spa Award: dettagli preziosi, ricco programma di trattamenti, panorama che fa sognare. Uno di quei posti da cui non si vorrebbe più uscire.

Nella contea di Monaghan, parte dell’Ireland’s Ancient East, il Lodge di Castle Leslie Estate è il luogo ideale per godersi lo splendore del parco del castello, con il suggestivo effetto di soggiornare in un edificio storico che combina caratteristiche originali d’epoca con un sofisticato design contemporaneo country style, tra boiserie dalle tinte crema, vasche fuori terra e morbidi velluti.

Punti forti della tenuta, le esperienze all’aperto e il centro ippico, per chi desidera una vacanza attiva; la cucina gourmet autenticamente irlandese e il benessere, con anche una sauna all’aperto, per chi preferisce un po’ di relax o di piacevole ozio. Naturalmente, provare a mettere insieme i due approcci può essere la soluzione ideale.

Afternoon-tea,-Ashford-Castle,-Co-Mayo-lead

Relax con vista sul blu

I laghi d’argento e i fieri paesaggi atlantici dell’isola sono una componente imprescindibile dell’identità irlandese, nonché una straordinaria risorsa quando si è in cerca di un luogo unico, pieno di personalità e capace di far emozionare anche solo passando davanti a una finestra. Il 5 stelle Lough Erne Resort si trova nel cuore delle splendide terre punteggiate di specchi d’acqua della contea di Fermanagh, in Irlanda del Nord, custodito dalla privacy di una penisola privata di oltre 240 ettari, con affacci su idilliaci laghetti.

Camere e suite meravigliosamente arredate, per un’idea contemporanea di lusso che non ha bisogno di ostentazione; una Spa di ispirazione tailandese, un campo da golf da campionato e tre spazi (Blaney Bar, Luoghside Bar & Grill e Catalina Restaurant), in cui deliziarsi con squisiti piatti veloci o con un ricercato percorso di fine dining, sono tutto quello che serve per una vacanza memorabile.

All’altra estremità dell’isola, il Cliff House Hotel, nella contea di Waterford, sulle coste a effetto wow dell’Ireland’s Ancient East, si aggrappa alla scogliera sopra le onde vorticose dell’oceano offrendo vedute mozzafiato direttamente dalle sue eleganti camere. L’hotel è noto anche per il suo ristorante House, premiato con una stella Michelin. E per una sferzante boccata d’aria, piena di benefici ioni negativi, le vicine spiagge sabbiose sono la scelta giusta per una poetica passeggiata invernale.

Uno dei templi del benessere irlandese è sicuramente la Spa del lussuoso hotel Galgorm, nella contea di Antrim, in Irlanda del Nord, a solo mezz’ora da Belfast: si sviluppa in un vero e proprio wellness village in mezzo al verde con padiglioni che sembrano un’antica serra in ferro e vetro o moduli minimal in legno, come quello della Celtic Spa per un particolare aufguss in chiave Irish. Immancabili, naturalmente, la piscina coperta con luce naturale e le vasche all’aperto.

Di rara bellezza anche la tenuta che lo ospita, impreziosita dalle acque a tratti scenograficamente impetuose del fiume Maine, parte del confine del perimetro di Galgorm. Un luogo ideale per riconnettersi con la natura, lontano da tutto, ma a un passo dalla città.

Relax-at-Thermal-Spa,-Galgorm-Estate-and-Spa,-Ballymena,-Co

Dolcemente country style

Tra prati immensi e boschi rigogliosi, la campagna irlandese è un altro dei tratti caratteristici dell’isola di smeraldo, così come lo sono le dimore custodite dal suo verde, fortemente consigliate per chi desidera abbassare i giri e ritrovare un’idea di semplicità che è in forte contatto con ciò che rende piacevole le vita.

Pensando all’incanto che solo un certo tipo di campagna porta con sé, l’associazione con il Connemara, nella contea di Galway, lungo le suggestioni atlantiche della Wild Atlantic Way, è immediata. E Cashel House Hotel, affacciato su un tratto di litorale a dir poco scenografico, nella baia da cui prende il nome, è uno degli indirizzi da segnare in agenda.

L’accoglienza calorosa della famiglia che lo gestisce contribuisce a rendere speciale il soggiorno, così come i caminetti a legna, le camere arredate con gusto dai dettagli ricercati e l’ottimo ristorante, ricavato dalla vecchia serra. Con chilometri di passeggiate nei boschi delle vicinanze è consigliabile a chi ama perdersi nella natura. Ritrovandosi, magari, con la tentazione di un ricchissimo afternoon tea.

A metà strada tra Dublino e Belfast, il villaggio medievale di Carlingford, nell’Ireland’s Ancient East, ideale per un break invernale, è un incantevole borgo di pescatori, con vicoli lastricati su cui si affacciano antichi cortili e pub in perfetta linea con la tradizione. La sua Ghan House offre la sistemazione perfetta per coglierne la particolarità: con 11 camere appena, in cui i tratti legati al passato, caratterizzati da una sobria eleganza, autentica e calda, sono stati preservati con grande gusto e lungimiranza.

Menzione speciale anche per l’atmosfera del ristorante e per il suo menù. E per chi ama le escursioni, le selvagge e dolci Mourne Mountains, in Irlanda del Nord, sono vicine e percorse da sentieri adatti a tutti.

Bushmills-Inn,-Bushmills,-Co

Piccolo (e antico) è bello

Alcune locande hanno mantenuto intatti i loro tratti più autentici, sapendo, però, evolversi per accogliere al meglio gli ospiti, viziandoli un po’ e facendoli sentire immediatamente a loro agio.

Boutique hotel sulla splendida Causeway Coast dell’Irlanda del Nord, il Bushmills Inn, originariamente rimessa per carrozze del 1600, emana un fascino antico. Se si riesce ad allontanarsi dal suo scoppiettante caminetto a legna, c’è davvero molto da vedere, partendo dalla vicina e storica Bushmills Distillery o spingendosi fino alle celeberrime colonne basaltiche della Giant’s Causeway, poco più distanti.

Nel piccolo borgo Adare, nella contea di Limerick, famoso per le sue case con i tetti di paglia, il Dunraven Arms Hotel ha l’atmosfera di una locanda di paese, ma offre tutti i comfort e i servizi di un grande albergo, tra cui il ristorante Maigue e il superbo cocktail bar The Hunter’s Bar, con boiserie in legno, un antico piano e l’immancabile camino accesso, in cui, oltre ai miscelati, è possibile gustare ottimi piatti. E nelle Treatment Rooms, la scelta di trattamenti per viso e corpo, praticata dalla specialista pluripremiata Fiona Coyle, è davvero notevole.

Che sia per un soggiorno a cinque stelle in una dimora principesca o per qualche giorno in campagna, all’insegna di uno spirito intimo e raccolto, l’inverno irlandese ha la soluzione a forma di qualsiasi tipo di desiderio. Per iniziare a sognare, un buon punto di partenza è la selezione dell’Ireland’s Blue Book!

Per maggiori informazioni: www.irlanda.com

Immagini: hotel citati nell’articolo (via Ufficio Stampa Turismo Irlandese / AT Comunicazione)

Altri consigli di viaggio: