MENU DI NAVIGAZIONE

Parchi avventura, percorsi studiati per i bimbi in vacanza, immersi in un magnifico scenario: siamo nel Tirolo austriaco

In Tirolo con i bambini

Cercate uno scenario idillico e sconfinato di foreste fitte di abeti e prati verdissimi punteggiati da fiori gialli? Cercate prati su cui pascolano placidamente le mucche, fiumi e limpidi torrenti che scorrono in borghi punteggiati da campanili rossi? Benvenuti in Tirolo!

Una meta perfetta per la famiglia in vacanza in questo scorcio di fine estate, in cui le giornate sono ancora lunghe e ci si può divertire all’aria aperta. In Tirolo, come anche in tutta l’Austria, c’è molto interesse al pubblico infantile, a cui sono dedicati parchi specifici, strutture educative, percorsi studiati appositamente per i piccoli.

E allora partiamo per un bell’itinerario dedicato a famiglie in vacanza. In Tirolo si arriva facilmente dall’Italia in macchina, il mezzo più comodo, anche per raggiungere in libertà piccoli centri e parchi avventura.

Passato il confine, in lontananza si intravedono le montagne dell’Alto Adige, mentre la Drava scorre, ingrossandosi a segnare la Val Pusteria, o Pustertal in lingua tedesca. Siamo nello Osttirol, o Tirolo Orientale, che ha come centro Lienz, una deliziosa cittadina a misura d’uomo, posta proprio alla confluenza tra Isel e Drava.

Una facile passeggiata nel centro storico permette di scoprire la tipica pittoresca vivacità delle cittadine austriache: tutto ruota intorno alla Hauptplatz, con antiche case a portici, la fontana di S. Florian, il simbolo di Lienz, il Lieburg, un potente palazzo con due torri dalle cupole a bulbo, nato come residenza dei signori Wolkenstein- Rodenegg, ora sede del municipio.

Per i bambini sarà ancora più intrigante una visita, appena fuori città, al famoso castello Bruck, costruito nel corso del 1200  come residenza dei Conti di Gorizia, “degno di un principe” come fu definito allora e oggi museo. Un vero castello delle favole, con torri merlate, bastoni e pinnacoli.

Ma il divertimento maggiore per i bimbi in vacanza arriva quando si esce dai centri cittadini e ci si inoltra lungo la strada principale che attraversa tutto lo Osttirol, da cui le strade laterali portano a valli verdi e pittoresche. Qui si fa il pieno di energia, anche limitandosi a passeggiate tra i prati e nei boschi. E, passeggiando, si scoprono anche leggende originali. Per esempio quella legata alle acque medicamentose di St. Jakob in Deferegger.

Mentre le mamme saranno colpite dagli effetti preziosi dell’acqua sulla pelle di viso e corpo, i bambini ascolteranno affascinati la leggenda del Popolo del Becco, che deteneva il segreto di una misteriosa acqua fossile sotterranea.

Comunque lo Heilwasserwelt é un centro dove adulti e bambini scoprono la più antica acqua curativa di tutta l’Europa: un‘acqua ricchissima di sale scoperta nelle Alpi Pusteresi a 2.000 m di profondità, nei resti fossili del mare preistorico.

E passiamo alle mille proposte di vacanze attive che in Tirolo sono davvero tante. Su entrambi i versanti della Pustertal si trovano tante opportunità di esplorazione. Infatti da Lienz o dai piccoli centri della regione funivie e seggiovie portano in alto a 2300 metri, a dominare un paesaggio da cartolina, per esempio a Hochstein, a Connyalm, a Zettersfeld.

E in alto si possono affrontare sentieri da trekking, fare mountain-bike, giocare con i più piccoli nei parchi avventura, sperimentare l’adrenalitico Alpine Coaster Osttirodler, uno dei più lunghi delle Alpi, praticare l’abbraccio degli alberi. In particolare tanti sono i parchi pensati per i bambini, che così trascorrono al sole, respirando aria pura, anche un’intera giornata di divertimento.

Bellissima l’attenzione ai materiali di giochi e percorsi, che sono tutti in materiali rispettosi dell’ambiente, pietra e legno, per imparare fin da piccoli a scegliere bene. Così i bimbi si divertono, si ossigenano e nel contempo, attraverso giochi educativi, imparano tanti valori positivi. Senza dimenticare che nei rifugi al sole genitori e bimbi potranno godere pause golose a base di canederli, goulasch, torta alla frutta e strudel.

Per i più grandicelli, poi, anche più sportivi e temerari, non mancano le ferrate. Come quelle davvero di grande effetto nella gola Galitzenklamm, a pochi kilometri da Lienz. Lì le ferrate si sviluppano lungo una bella cascata che aggiunge un tocco di avventura e di adrenalina in più.

Sempre in Tirolo, ma più a nord, a pochi chilometri dal confine con la Baviera, si apre il piccolo gioiello di Seefeld a 1200 metri, capoluogo della “Region Seefeld – Tirols Hochplateau”.

Seefeld sarà un paradiso, tutto l’inverno, per le famiglie appassionate di sport sulla neve. Infatti nel 1964, 1976 e nel 2012 Seefeld è stata per tre volte sede delle Olimpiadi per le competizioni nordiche, nel 1985, invece, ha ospitato i Campionati del Mondo di Sci e accoglie ogni anno l’edizione della Coppa del Mondo di Combinata Nordica. Le Olimpiadi hanno fatto conoscere al mondo le sue piste da sci, soprattutto quelle da fondo.

Così oggi Seefeld accoglie tutte le famiglie in vacanza con tante e varie forme di ospitalità, dagli  hotel eleganti a 5 stelle, ai boutique hotel, a ottimi pittoreschi B&B. Non a caso Seefeld rientra tra le 12 destinazioni turistiche delle Alpi più famose al mondo che compongono il gruppo “Best of the Alps”.

Si passeggia nella sua area pedonale, piena di fascino, tra le più antiche del Tirolo, tutta intorno alla chiesa parrocchiale di St. Oswald, che risale a circa 640 anni fa, ed è tra gli edifici tardo-gotici più belli del Tirolo. Ma, anche in questo caso, l’attenzione dei bambini in vacanza sarà catturata da un’altra attrattiva speciale: le colorate carrozze trainate da cavalli, che fanno rivivere le fiabesche atmosfere dell’800.

Anche a Seefeld, tante sono le possibilità di escursioni in alto, verso una ricchezza di abeti e vette coperte di neve. Dovunque si arrivi, con funivia, seggiovia o cremagliera, si trova sempre un parco giochi per bambini che dimostra l’attenzione al turismo per famiglie. Si può scegliere tra tante combinazioni, come ad esempio la cremagliera Rosshutte che si inerpica lungo i fianchi della montagna fino a un pianoro da cui partono sentieri per trekking, anche intorno a idillici laghetti alpini.

Ma non dimentichiamo l’altra originale attrazione, che per i bambini sarà indimenticabile: la Hof der Tiroler Bio Alpakas, cioè la fattoria dei lama, dove si passa un intero pomeriggio a dar da mangiare a questi simpatici quadrupedi dalla morbida pelliccia, docili e fotogenici.

Per alloggiare:

  • Der Dolomitenhof, a Tristach, a 4 chilometri dal centro di Lienz, un hotel tradizionale e familiare ai piedi delle Lienzer Dolomiti, www.dolomitenhof-tristach.at
  • Hotel Kristall a Leutasch, nuovissimo, dagli arredi design in legno, centro benessere, ottima ristorazione, www.hotel-kristall.at/de/

Tutte le info:

di Franca D. Scotti
Immagini: Franca D. Scotti

 

Altri consigli di viaggio: