MENU DI NAVIGAZIONE

Autunno in Svizzera, dove tornare bambini con… i bambini: passeggiate, visite e golosità

Il bello della Svizzera è che nessuno è troppo piccolo per scoprirla. Largo ai bambini dunque, anche nella stagione autunnale. Quella in cui le maniche delle magliette si allungano, la natura si tinge di nuovi colori, i ritmi rallentano e sulla tavola finiscono nuove prelibatezze stagionali.

Con le proposte di divertimento e apprendimento per bambini di ogni età organizzate in terra elvetica, anche gli adulti tornano piccini per qualche ora. E si sa, vedere il mondo con gli occhi di un bambino rende tutto molto più bello. In che modo? Con le seguenti esperienze nuove e originali per tutta la famiglia:

  • Tutti a bordo del Treno del Foliage
  • Al parco Papa Moll-Land per la caccia al tesoro (e non solo)
  • Passeggiate, visite guidate e golosità: c’è il Festival della castagna
  • Sulle tracce di Audrey Hepburn, icona per i genitori e ispiratrice per i bambini
  • Alla scoperta del magico suono del tic-toc: orologi che passione!
  • Aspettando Halloween, la notte degli scherzetti e dei dolcetti

Tutti a bordo del Treno del Foliage

Tutti i colori dell’autunno sfilano davanti agli occhi di bambini, mamme e papà che salgono a bordo del Treno del Foliage. Facile rimanere a bocca aperta davanti allo spettacolo della tavolozza della natura in Svizzera, perfetta per le famiglie in cerca di una gita autunnale di un giorno o per la fuga di un fine settimana.

Per quanto sono belli in estate in tutta la loro vegetazione lussureggiante, gli alberi sono spettacolari quando splendono nei colori autunnali. E quale modo migliore per apprezzare il fogliame che nella foresta mentre si cammina, si fa una sosta, ci si arrampica o si zompetta da un prato all’altro?

Le Centovalli mostrano il volto più bello proprio in autunno e una escursione in treno permette di scoprire i paesini più affascinanti della valle ticinese. Durante la stagione in cui cadono le foglie, la Centovallina – come viene anche chiamato il treno – collega ogni ora Locarno a Domodossola. Grazie al clima mediterraneo del Ticino, l’autunno è lungo e lo si può gustare fino a metà novembre.

A dimostrazione della costante attenzione per le famiglie con bambini che accorrono in Svizzera anche per lo spettacolo del foliage, c’è la realizzazione della Mappa dei colori. Si tratta di una cartina di facile consultazione che mostra in tempo reale lo stato attuale e la previsione della colorazione delle foglie nelle aree boschive di tutta la Svizzera. Viene aggiornata due volte alla settimana dai primi di settembre a metà novembre e l’integrazione con le webcam aumenta il grado di interattività.

Al parco Papa Moll-Land per la caccia al tesoro (e non solo)

Il personaggio dei fumetti svizzero Papa Moll è di casa a Bad Zurzach ed entusiasma con il suo parco e un sacco di cose da scoprire. Il Papa Moll-Weg è un’entusiasmante caccia al tesoro per bambini intorno a Bad Zurzach di circa due ore. Lungo il percorso di 5 chilometri apprendono numerose curiosità sulle attrazioni e sulla storia della cittadina svizzera del Canton Argovia.

Questa è solo la prima tappa di un pomeriggio di divertimento che si completa con le 18 piste da minigolf, le 12 da Adventuregolf con cui fare il giro del mondo, il Bryce Canyon, le piramidi Maya, le tigri e le scimmie della giungla. C’è anche uno stabilimento termale per tutta la famiglia. Il parco interno è dotato di scivolo, cascata, canale per giocare e altre attrazioni per il divertimento acquatico.

Passeggiate, visite guidate e golosità: c’è il Festival della castagna

I castagneti più grandi d’Europa si trovano proprio qui in Svizzera, tra i villaggi di Soglio, Bondo e Castasegna. Crescono rigogliosi nella valle meridionale grigionese e i proprietari delle fattorie accolgono bambini e genitori per raccontare il metodo di coltivazione e le tecniche di raccolta e di separazione delle castagne buone da quelle marce. E poi il processo di affumicatura nelle cascine prima della pelatura e la trasformazione in farina con una macina speciale in funzione nel mulino sulla sponda del fiume. Insomma, un’occasione per assaporare golosità locali, come gli gnocchi di castagne, i biscotti e la torta di castagne, così come per imparare qualcosa di nuovo.

Il culmine viene raggiunto con il Festival della castagna. Dura circa un mese – esattamente dal 25 settembre al 24 ottobre – e propone escursioni, degustazioni e visite guidate intorno a questo piccolo e gustoso frutto autunnale.

Sulle tracce di Audrey Hepburn, icona per i genitori e ispiratrice per i bambini

Certamente i bambini non potranno ricordare l’eleganza, la semplicità e la gentilezza dell’attrice Audrey Hepburn, ma i genitori che hanno visto i suoi film potrebbero essere incuriositi dalla conoscenza dei luoghi in cui ha vissuto qui in Svizzera. Una passeggiata tematica di un’oretta a Morges permette di attraversare i luoghi familiari di una donna che ha segnato la storia del cinema. Dall’Hôtel-de-Ville di Morges, dove si è sposata nel 1969, al mercato dove era solita recarsi, passando per la drogheria Dumas la cui porta sul retro le permetteva di sfuggire ai paparazzi, Audrey Hepburn ha vissuto lontano dai riflettori.

Per i bambini significa farsi ispirare da una figura che ha rappresentato un esempio per l’impegno con cui ha aiutato gli svantaggiati attraverso l’Unicef e per l’amore per i suoi figli, cresciuti nella sua bella casa di Tolochenaz dal nome evocativo di La Paisible con il suo magnifico giardino.

Alla scoperta del magico suono del tic-toc: orologi che passione!

Gli orologi sono una passione e un mistero. Con i loro ingranaggi e incastri stupiscono piccoli e grandi. Soprattutto quando si vedono all’opera gli orologiai e gli artigiani della Svizzera nella fase di creazione di questi capolavori di miniaturizzazione, complessità tecnologica e design. È l’esperienza che il Museo Atelier propone alle famiglie.

Siamo a Brassus, nel cuore del Giura Vaudois, territorio elettivo di Audemars Piguet, e qui il noto brand dà lustro a oltre 145 anni di storia orologiaia. In esposizione ci sono 300 orologi tra pezzi rari e modelli iconici. Il motivo in più per accorrere al museo è l’originalità dello stesso spazio espositivo. L’architettura contemporanea valorizza due secoli di storia orologiaia con una spirale di vetro incurvata che richiama il savoir-faire e la passione del marchio. Per i bambini è un’occasione in più per rimanere a bocca aperta prima come nasce il magico suono del tic-toc.

Aspettando Halloween, la notte degli scherzetti e dei dolcetti

Anche le zucche sono protagoniste indiscusse dell’autunno in Svizzera. Tra gustose zuppe e spettacolari opere d’arte si trovano praticamente ovunque. I numerosi festival della zucca sono apprezzati dalle famiglie in visita in Svizzera perché consentono di respirare l’atmosfera della stagione e di partecipare a eventi collettivi.

I più noti sono al Juckerhof di Aathal-Seegräben, il Bächlihof di Jona, il Bürlimooshof di Rothenburg, il Ludihof di Benken e il Weyenethhof di Lüterkofen. La stagione raggiungere l’apice il 31 ottobre quando vengono finalmente utilizzate per scolpire spaventose facce per illuminare le ultime notti autunnali. E inizia il (terrificante) divertimento per i bambini.

Credit photo: Switzerland Tourism

 

Altri consigli di viaggio: