MENU DI NAVIGAZIONE

Valle d’Aosta con i bambini: l’estate è già qui! Giochi, eventi, scoperta e natura

Valle d'Aosta Mountain bike con bimbi

Così tanto attesa e così tanto desiderata, ecco che l’estate è finalmente arrivata e sta mantenendo tutte le promesse fatte ai bambini sin dagli ultimi giorni di scuola. Ci sono infatti alcuni posti che permettono non solo di godere dello spettacolo della natura, del fresco della montagna e di tantissime attività proposte solo nei mesi più luminosi dell’anno.

Ma rilanciano con iniziative mirate per le famiglie con i bambini. Ecco quindi che in questa estate 2021, la Valle d’Aosta si posiziona in prima fila tra le mete family friendly. E lo fa con una proposta di vacanza tra il divertimento per i più piccoli e il relax per i genitori, le opportunità all’aria aperta e attività organizzate per rendere il soggiorno davvero memorabile.

Gli appuntamenti per famiglie dell’estate 2021

Le date da segnare sul calendario sono il 12 e il 15 agosto 2021. Sono infatti i giorni di apertura e di chiusura di giocAosta. Si tratta del grande evento in cui la città si trasforma in una immensa ludoteca a cui nessuno – tra bambini e genitori – riesce a resistere. Perché tra piazze e strade, portici e monumenti, trovano spazio oltre 1.500 giochi in scatola insieme a enigmistica e modellismo, giochi giganti e cacce al tesoro, giochi di ruolo e videogiochi, giochi di carte e ciclotappo. Insomma, è facile farsi travolgere dall’entusiasmo, dal gusto della scoperta e della leggerezza che solo questi eventi sono in grado di accendere.

I giochi dei nonni rappresentano invece un’occasione di aggregazione per adulti e bambini. Ricchi di stimoli positivi, consentono di scoprire e affrontando con il gioco temi importanti come l’ambiente, la semplicità e la tradizione. I bambini scoprono così come giocavano un tempo i nonni, il piacere di divertirsi con oggetti semplici, il potere della fantasia, dell’ingegnosità e la spensieratezza. I giochi sono organizzati a Pian Villy di Champoluc i sabati e le domeniche dal 24 luglio al 22 agosto 2021.

Il 4 agosto 2021 Gressoney-Saint-Jean organizza quindi una divertente family run aperta a tutti. Sono invitati gli appassionati dell’attività podistica, le famiglie che vogliono condividere una giornata di sport e chi semplicemente ama correre. La marcia podistica non è competitiva e il percorso è semplice e adatto a grandi e piccoli.

Il Fantalago – fino al 27 agosto 2021 è un centro estivo all’insegna della vacanza e del divertimento. Ad attendere i bambini e i ragazzi di età compresa fra i 4 anni (che abbiano ultimato il primo anno di scuola materna) ed i 12 anni, sono giornate all’aria aperta tra giochi, risate, salti, laboratori artistici e nuove amicizie. Con il Lago Gover di Gressoney-Saint-Jean a fare da cornice alla vacanza di bambini e ragazzi.

Gioco, scoperta e natura: la Valle d’Aosta per i bambini

A pensarci bene, le attività per famiglie in Valle d’Aosta sono organizzate nel segno del divertimento, ma anche della crescita, della conoscenza e del rispetto del territorio. A Torgnon, ad esempio, nel corso dell’escursione tra boschi e radure, i bambini sono chiamati a cercare le soluzioni richieste scoprendo un meraviglioso lago d’altura.

Il Parco della Lettura di Morgex è invece un’area verde per le famiglie con giochi educativi e interattivi. Le postazioni di gioco sono il punto di partenza per andare a caccia di parole, per avventurarsi in un misterioso labirinto in cui affrontare 7 parole molto rare, per sfogliare il libro del momento, per partecipare al grande gioco dell’oca con 63 caselle giganti distribuite su ampie dune erbose, per salire sulla casetta sull’albero.

In fondo cosa c’è di meglio che una passeggiata in montagna durante una gita insieme a tutta la famiglia? In Valle d’Aosta si trovano moltissimi percorsi semplici e adatti a tutti, con poco dislivello e in alcuni casi percorribili anche con il passeggino.

Il percorso naturalistico Ru de Lies, ad esempio, parte dalla località Champagne e prevede un sentiero in piano lungo il quale sono posizionati pannelli sulla storia, la geografia, la geomorfologia, la flora e la fauna di Antey-Saint-André. E poi sulla climatologia, le leggi ambientali e i prodotti tipici della regione. Insomma, perfetti per piccoli esploratori curiosi! Lungo il percorso sono disponibili panchine e una piccola area pic-nic con tavoli e barbecue, ideale per una sosta prima di arrivare alla tranquilla frazione di Lies.

Clicca qui e scopri di più!

Dalle passeggiate alle avventure… è un attimo

Dalla tranquillità delle passeggiate con i bambini all’adrenalina dei parchi avventura è un attimo. Perché se c’è un punto di forza della Valle d’Aosta è la facilità con cui raggiungere i luoghi di interesse.

Ecco allora i parchi avventura La Borna dou Djouas ad Antey-Saint-André, il Rebel Park a Bionaz e quello di Fontainemore con percorsi per i bambini dai 3 ai 6 anni, 40 diverse attività sospese, 5 percorsi e 45 giochi e la zip-line con cui attraversare la Valle sorvolando il torrente Lys.

Sulle sponde di una forra del torrente Savara, a Valsavarenche, le Guide Alpine della società del Gran Paradiso hanno attrezzato Le Gordze du Terré, parco avventura che riunisce due specialità, il canyoning e l’arrampicata, nel contesto dello scenario del Parco nazionale del Gran Paradiso.

Dalle miniere a riveder le stelle

La Valle d’Aosta è ricca di miniere, sfruttate sin dall’antichità e attualmente dismesse. Oggi sono mete che uniscono l’interesse per l’archeologia industriale a escursioni e visite guidate per famiglie. Le miniere di Cogne, ad esempio, sono una testimonianza di sfruttamento minerario. Sono ben visibili i resti delle teleferiche per il trasporto del materiale e la funivia per i passeggeri.

Anche l’area mineraria di Saint-Marcel è di rilevante interesse storico e scientifico; conserva tracce di attività risalenti alle epoche romana, medioevale e settecentesca relative ad importanti giacimenti di ferro, rame e manganese. In Val d’Ayas, a Brusson, una moderna struttura in posizione panoramica sulla vallata permette di scoprire con visite guidate il mondo sotterraneo dell’antica miniera d’oro di Chamousira Fenilliaz.

Clicca qui e scopri di più!

Anche a La Thuile una serie di percorsi a piedi permettono di vedere i ruderi dei rifugi dei minatori che lavoravano nei giacimenti di carbone e argento, tracce delle rotaie che trasportavano i carrelli e gli ingressi dei cunicoli.

Dalle miniere a rivedere le stelle, il passaggio è quasi d’obbligo. L’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta e il Planetario di Lignan, frazione montana a oltre 1.600 metri di altitudine nel vallone di Saint-Barthélemy.

Al suo interno sono presenti il Laboratorio Eliofisico per l’osservazione di gruppo del Sole in sicurezza per la vista, la Terrazza Didattica con sette telescopi Cassegrain da 25 cm di apertura, il Teatro delle Stelle per l’osservazione del cielo a occhio nudo con l’utilizzo di speciali puntatori laser. Il Planetario permette di compiere viaggi virtuali nel cosmo tra pianeti, costellazioni, nebulose e galassie in computer grafica.

Che bella la vita in fattoria!

E che dire del fascino delle fattorie didattiche? Già, perché qui in Valle d’Aosta, alcune aziende agrituristiche accolgono le famiglie con bambini per condurli alla scoperta della natura, della vita degli animali, delle produzioni tipiche del territorio, dell’origine dei prodotti e delle tradizioni rurali. Lo fanno invitando a vivere la vita della fattoria, almeno per un giorno.

Ad esempio, la fattoria didattica La Reina consente di fare la conoscenza di asinelli, vitellini, conigli, e di provare l’esperienza di curare la stalla. La fattoria didattica La Bim e la Bam e la Bom è invece un’azienda agricola a conduzione famigliare che propone “Una giornata col contadino”. Si tratta dell’occasione per scoprire i lavori quotidiani, dalla semina di fiori e ortaggi fino alla cura degli animali e al pascolo con l’allevatore.

Clicca qui e scopri di più!

Immagini: Archivio Regione Autonoma Valle d Aosta / Assessorato Turismo, Enrico Romanzi, Stefano Venturini, Mattia Madau, Davide D’Acunto