MENU DI NAVIGAZIONE
Con i bambini nelle masserie della Puglia

Con i bambini nelle masserie della Puglia tra kids club corsi di taranta e di cucina

Chi l’avrebbe mai detto che le antiche case contadine in Puglia sarebbero diventate posti ambiti e raffinati dove sposarsi e organizzare eventi esclusivi? Ma anche luoghi ricercati dalle famiglie con bambini per trascorrere lunghe e divertenti vacanze. Tra corsi di taranta e di cucina, laboratori creativi e kids club, le attività sono così tante che il classico weekend per assecondare i desideri di svagarsi, rilassarsi e imparare qualcosa di nuovo e originale non basta più.

Design rustico, piscine all’aperto, beach club e cucina tradizionale pugliese, le masserie si trovano nelle località vicino a Lecce, Ostuni, Savelletri, Martina Franca e Locorotondo. Siamo davanti a una vera e propria tendenza, come dimostrato dai flussi turistici, certo, ma anche dai tanti film ambientati nelle masserie e dalle frequentazioni di personaggi famosi del mondo dello spettacolo e dello sport con tanto di foto personali pubblicate sui profili Instagram e Facebook.

Borgo Egnazia

In vacanza con i bambini nelle masserie della Puglia

Ed è proprio dando uno sguardo ai social che si scopre come le tradizionali masserie in Puglia conquistino like su like e followers su followers. Le immagini parlano chiaro: le famiglie con bambini scommettono sul proprio Paese e su luoghi di vacanza originali ed esclusivi. Pensiamo a Borgo Egnazia a Savelletri di Fasano, in provincia di Brindisi, ad esempio. Qui, quando un bambino entra nel mondo dei Trullalleri, si immerge nella dimensione del fantastico e del giocoso. Il Trullalleri kids club è ispirato alle tradizioni pugliesi e alla fiaba delle sorelle Congedo, diventata adesso un cartone animato. I più piccoli sono raggruppati per età e aree di gioco, sia interne ed esterne alla masseria e le attività proposte sono così mirate fino a sfiorare la personalizzazione. A dimostrazione dell’attenzione per le famiglie, sono disponibili la nursery, la ludoteca, l’area relax con attività soft, il parco giochi e le piscine, naturalmente poco profonde. E poi ci sono i laboratori dove imparare e divertirsi, realizzare gioielli e preparare dolci, disegnare ceramiche e creare l’olio magico.

Felici per la posizione nel verde della campagna del Salento. Felici perché il Relais Masseria Le Cesine per famiglie a Vernole, a pochissimi chilometri a Lecce, è composto sì da un hotel con camere rifinite e attrezzate, ma anche da un’antica masseria ristrutturata con sala ristorante e centro benessere. Felici semplicemente perché i bambini sono felici. La spiaggia e il mare sono poi tutti da vivere minuto dopo minuto. La sola passeggiata fino all’arenile privato tra pinete, oliveti e dune è così piacevole da far scattare il desiderio di percorrerlo di nuovo. Ma poi, giunti al traguardo si apre lo spettacolo del Mar Adriatico con la sua esplosione di colori dal verde al blu intenso e i suoi inconfondibili profumi. E arriva tutte le volte la sospirata conferma: questo è il posto giusto per trascorrere una vacanza al mare con i bambini nel Salento. Ma poi, cosa significa trascorrere una vacanza in una masseria? Innanzitutto entrare nell’anima del Salento, di cui queste strutture rappresentano cultura e tradizione. Vuol dire in particolare entrare nel cuore della bellezza.

Gourmet bicycle tour ed escursioni a cavallo, barca a vela, pista di go kart e perfino raccolta delle olive con tanto di spremitura al frantoio con immancabile assaggio dell’olio nuovo per la Masseria Torre Coccaro a Savelletri di Fasano. E sempre e solo per bambini. Ci sono anche le lezioni di cucina pugliese, quelle di golf e di yoga alla Masseria Torre Maizza (sempre a Savelletri): la struttura risale al 18esimo secolo, le credenziali sono da resort, la spiaggia privata è il punto di forza con la sua sabbia bianca e i bambini hanno il loro bel da fare tra feste estive, sedie da regista, una bella piscina, un piccolo centro benessere e le passeggiate in bicicletta. Le stesse che sono disponibili anche nella Masseria Cimino, sempre a Savelletri. E che, anzi, rilancia con la possibilità di noleggiare una barca per muoversi in libertà del mare del Salento. Nella Masseria Potenti a Manduria, nella provincia di Taranto si ha invece la sensazione di dimorare in una hacienda spagnola: si passa proprio sotto a un arco bianco in un grande cortile su cui si affaccia una torre di avvistamento.

Ma cosa sono le masserie?

Per masseria si intende un insieme di edifici rurali tipico del Sud Italia e in particolare della Puglia. Prende il nome dalle masserizie ovvero suppellettili, mobili, attrezzi di uso contadino e pastorale, depositi di alimenti per le persone e per gli animali. Al piano terra alloggiavano i braccianti e veniva usato come magazzino per il raccolto e i prodotti caseari della masseria. Spesso gli alloggi erano singole stanze con un camino, che si affacciavano in un atrio comune. Un monolocale ante-litteram dove la privacy era garantita da un filo dove veniva steso un lenzuolo, come divisorio. Il primo piano, quello nobile, è dedicato ai fattori, i proprietari della masseria. Il primo piano e il piano terra erano due realtà che non potevano in alcun modo mescolarsi. Segnavano una differenza di ceto sociale, ma quando c’erano di mezzo i bambini si chiudeva un occhio.

Oltre le masserie, la vacanza con i bambini in Salento

A proposito, una vacanza nel Salento è impensabile senza visitare Lecce, Otranto, Leuca o Gallipoli. Ed è proprio questa la spinta aggiuntiva per scegliere una masseria. Le famiglie più propositive possono immaginare di organizzare una escursione al giorno. Lecce è il capoluogo, la città d’arte delle strette stradine labirintiche e dei palazzi ricamati, delle casette in pietra con i balconi in ferro battuto e delle chiese barocche.

Otranto è la cittadina dei record perché si trova nel tratto di costa più orientale d’Italia, su uno sperone roccioso a picco sul mare, bello da vedersi, da soffermarsi e da fotografare. Il Capo di Santa Maria di Leuca è perfetto per le famiglie perché le 14 grotte marine aspettano solo di essere esplorate dai bambini e dai loro genitori. Gallipoli è il riuscito matrimonio fra tradizione e modernità, fra le mura antiche e il palazzone di vetro che domina il porto, tra passato e futuro.

Photo credits: Borgo Egnazia, archivio Bimboinviaggio

Altri consigli di viaggio: