MENU DI NAVIGAZIONE
I 7 Carnevali da non perdere con i bambini in Italia

I 7 Carnevali da non perdere con i bambini in Italia

8-viareggio-ondina-burlamacco

Come si dice: A Carnevale ogni scherzo vale, ma quale Carnevale in compagnia dei bambini vale il viaggio? Ovvero quali sono i viaggi piu’ belli da organizzare con tutta la famiglia per vedere i carri allegorici più spettacolari, assistere alle sfilate più divertenti e gettare coriandoli fra le maschere più originali? Ecco di seguito 7 destinazioni uniche per vivere tutta la magia del Carnevale in Italia, dal Nord al Sud, dove lanciarsi in balli e pomeriggi di risate che rallegreranno i piccoli, ma anche le mamme e i papà.

Il più “movimentato”> PIEMONTE: Carnevale di Ivrea, dal 6 gennaio al 6 marzo 2019

Il primo a partire (si inizia già con una parata di pifferi e tamburi del 6 gennaio), ma anche uno dei più antichi, quello che vanta cerimoniali e tradizioni sin dal Medioevo, ma decisamente anche il più movimentato è il Carnevale di Ivrea, con i suoi cortei storici e le fiaccolate e con la sua immancabile “Battaglia delle arance”. Per ben 2 mesi la città si trasforma in una sorta di set cinematografico ricco di eventi e momenti goliardici. Chi non vuole perdersi la vivace Battaglia delle Arance, una sorta di scontro amichevole fra tiratori che si sfidano con atti di coraggio, equilibrio e prodezze da lanciatori scelti, sappia che i tiratori si scelgono e alla fine si stringono la mano in segno di amicizia e lealtà. Chi non vuole essere colpito dalle arance ricordi che deve indossare il “berretto frigio”, ovvero il cappellino rosso, simbolo di chi non vuole essere bersagliato di arance, ma elemento che esprime la partecipazione attiva allo storico Carnevale. Info e dettagli su: www.storicocarnevaleivrea.it

Il più famoso ed elegante> VENETO: Carnevale di Venezia, dal 16 febbraio al 5 marzo 2019

Il Carnevale di Venezia è forse il più famoso al mondo, qualcosa che è impossibile da replicare o copiare al di fuori della Serenissima. Come ogni anno la città lagunare si veste e prepara le maschere più ricche ed eleganti che ogni turista e tutte le famiglie cercheranno di incrociare e fotografare fra le calli e sulle gondole o nella gremita Piazza San Marco, cuore delle celebrazioni. Da non perdere la colorata parata sull’acqua che si tiene la domenica 17 febbraio e lo scenografico Volo dell’Angelo in programma il 24 febbraio da ammirare con gli occhi puntati verso il Campanile di San Marco, dalla quale la vincitrice del concorso di bellezza delle Marie del Carnevale dell’anno precedente si lancerà distribuendo coriandoli e sorrisi alla folla che l’attende dinnanzi al Palazzo Ducale. E per i più piccoli c’è anche il concorso della mascherina più bella, quindi i bambini scelti dal pubblico diventeranno la giuria e voteranno il travestimento più bello dei piccoli in gara. Info su: http://www.carnevale.venezia.it/

Il più scenografico sul mare> TOSCANA: Carnevale di Viareggio, dal 9 febbraio al 5 marzo 2019

Non è un caso che le maschere ufficiali del Carnevale di Viareggio siano Burlamacco, una sorta di Arlecchino che ha il nome che ricorda il canale della città (appunto la Burlamacca), e la sua fidanzata Ondina, che ricorda col nome la dolce danza dell’acqua. Basta raggiungere la riviera toscana per lanciarsi in una divertente atmosfera festosa in quella che è nota per essere la Capitale del Carnevale, che offre eventi e spettacoli davvero originali. I bambini resteranno certamente a bocca aperta ammirando i Grandi Corsi Mascherati, ovvero i giganteschi carri allegorici in cartapesta che sfilano sui Viali a Mare, che vantano il primato come i più grandi carri dei Carnevali italiani realizzati da oltre 250 artigiani, suddivisi in categorie per dimensioni, che si sfidano in gara, con spettacolo pirotecnico finale, da non perdere nell’ultima serata di festa con la premiazione dei migliori carri e maschere dell’anno. E per chi è un appassionato e vuole curiosare nei laboratori artigiani o scoprire i segreti della cartapesta, le mamme e i papà ricordino che la Cittadella del Carnevale si può visitare tutto l’anno, con i suoi due musei e i laboratori creativi pensati apposta anche per i più piccoli. Info: http://viareggio.ilcarnevale.com

Il più “dolce” e antico d’Italia >MARCHE: Carnevale di Fano, dal 17 febbraio al 3 marzo 2019

Attestato sin dal 1347 in un prezioso documento contenuto nell’Archivio di Stato, anche se questa festa viene celebrata dalla notte dei tempi, il Carnevale di Fano è sulla carta il Carnevale più vecchio d’Italia. Ma nel tempo è diventato anche il più “dolce”. Perché? Ma naturalmente perché prevede il goloso Getto, ovvero il tradizionale rito di gettare dai carri non solo i classici coriandoli, ma soprattutto quintali di caramelle e cioccolatini. Il temerario pubblico e i curiosi si accalcano in prossimità dei gruppi in maschera, disseminati nelle varie terrazze dei carri, durante le consuete sfilate in maschera, per sfidare i lanci a accaparrarsi un delizioso bottino. Ai bambini è dedicata la mattina con animatori che regaleranno sessioni di trucco e guide per conoscere e curiosare fra i grandi personaggi dei carri. Info: www.carnevaledifano.com   

Nella regione di Pulcinella> CAMPANIA: Carnevale di Striano (Napoli) dal 2 al 5 marzo 2019

Non si tratta di Arlecchino, ma di Histriano: è lui la figura simbolo di questo Carnevale tutto campano che è diventato negli anni un punto di riferimento all’ombra del Vesuvio. Lì dove nasce la mitica maschera di Pulcinella, ovvero a Napoli, c’è un piccolo paese che ha saputo evolversi e fare dell’artigianalità dei carri e della maestria dell’uso della cartapesta una risorsa per il turismo e lo sviluppo. Gemellata con Viareggio, Striano ospita parate in maschera e sfilate di carri allegorici molto spettacolari, che attraversano i 5 rioni, gli stessi che partecipano alla gara per il carro più bello. Info su: http://www.carnevalestrianese.it

Uno dei più ricchi di tradizioni> PUGLIA: Carnevale di Putignano dal 26 dicembre fino al 5 marzo 2019

Qui in Puglia si comincia dal 26 gennaio e si va avanti, fra scherzi, riti e allegra baldoria, fino al martedì grasso e come se non bastasse c’è anche una edizione estiva, ma andiamo per ordine. Il 26 dicembre, giorno di Santo Stefano che è anche il patrono segna l’inizio della festa, il passaggio del cero e la Festa delle Propaggini, che vede attori vestiti da contadini  recitare versi di satira e sfottò; tutti i giovedì del Carnevale si continua con feste e con l’esilarante “giovedì dei cornuti”, in cui si scherza e si elegge simpaticamente il cornuto dell’anno; si continua poi fra le sfilate dei carri di cartapesta e di balletti di gruppi in maschera per i weekend festosi, le settimane clou dal 17 febbraio fino al 5 marzo fino all’estrema unzione e al funerale del Carnevale, con l’accensione di un fuoco purificatorio e con i 365 ritocchi della campana dei maccheroni, anche questa in cartapesta che viene bruciata, mangiando allegramente piatti di pasta e gustando del buon vino, dandosi un arrivederci all’anno successivo. Info: www.carnevalediputignano.it/

Il più grande della Sicilia> SICILIA: Carnevale di Acireale dal 17 febbraio fino al 5 marzo 2019

Parola d’ordine? Divertimento e allegria diffusa ed è così che Acireale (Catania) si trasforma nella città siciliana del Carnevale, dove i coriandoli e le trombette, i martelletti e le stelle filanti sono immancabili, fra risate e scanzonatezza. Le vie della città barocca però sono anche un teatro ideale per gli enormi carri allegorici, che a notte si illuminano e grazie all’arte dei maestri della cartapesta lasciano grandi e piccini col naso all’insù in cerca di divertenti mostri e personaggi famosi dalle sembianze stravolte, che invitano a riflettere e ridere sull’attualità. Se i vostri piccoli sfoggiano un costume originale potete anche iscriverli il 1 marzo al Concorso Bambini in maschera, mentre per il 4 marzo è prevista la tradizionale giornata dei fiori che prevede anche l’allestimento con un grande carro infiorato. Info su: www.carnevaleacireale.it

di Valentica Castellano Chiodo

Altri consigli di viaggio: