MENU DI NAVIGAZIONE
Alta Badia con i bambini: sci, snowboard o sci di fondo?

Alta Badia con i bambini: sci, snowboard o sci di fondo?

settimane bianche con i bambini in alta badia

Quanti ricordi: sono tanti i bambini che hanno imparato a sciare proprio qui in Alta Badia. E in effetti è facile, facilissimo per i più piccoli sciare sulle piste di questo comprensorio sciistico. La piccola valle al centro delle Dolomiti mette in mostra moderni impianti di risalita, piste attrezzate e per tutte le gambe e una strategica posizione centrale nel comprensorio Dolomiti Superski.

L’Alta Badia con oltre 500 km di piste in Alto Adige, Trentino e Veneto è naturalmente anche la meta prediletta di sciatori provetti che amano la varietà del comprensorio e le piste nere, come la Gran Risa a La Villa, la Vallon-Boè a Corvara e la discesa panoramica dal Lagazuoi. La Gran Risa attende gli sciatori e con lei l’accesso a tour in famiglia in Alta Badia da scolpire nella memoria, come il famoso Sellaronda e i 500 km del Dolomiti Superski da percorrere interamente con gli sci ai piedi.  Non solo piste curate tutti i giorni dagli artigiani della neve, ma anche maestri competenti e cordiali e la cucina ristoratrice.

Giocare o sciare? O sciare divertendosi?

Per i piccoli è spesso difficile decidere se sia meglio giocare o sciare, ma grazie alla sapienza e alla cordialità dei maestri dell’Alta Badia, imparare a sciare si trasforma in un gioco da… ragazzi. La neve cade abbondante e le piste sono a portata di mano: è il sogno che tutti possono realizzare affidando la settimana bianca in famiglia alle strutture che sorgono a pochi metri dal comprensorio sciistico in Alta Badia.

 Da cosa ti accorgi che l’offerta è a misura di famiglia? Dalla presenza di tanti family hotel e dagli skipass gratuiti e scontati per bambini e ragazzi, dai corsi di sci e programmi per bambini e dalle tante proposte di attività per il tempo libero, fino ad arrivare alla messa a punto di un’area sciistica con piste larghe e attrezzate. E con i maestri delle scuole sci dell’Alta Badia i piccoli sciatori imparano appunto a sciare divertendosi. Alcuni di loro sono perfino ex atleti e preparatori della nazionale italiana di sci e chissà che questo non sia il primo passo per diventare un campione!

Bun de a tutti i bambini. Le 6 magnifiche località

Bun de è la frase con cui l’Alta Badia accoglie i bambini e i loro genitori. Un buongiorno che è anche un benvenuto: ha un suono dolce che tutti pronunciano allegri. Usi e costumi antichissimi di gente che abita le montagne e che accoglie come una persona di casa chi vuole scoprire cime maestose e natura incontaminata. E poi la cucina, tradizionale e gourmet, le antiche architetture in legno e le piste preparate alla perfezione per tutti gli sciatori, grandi e piccoli. Le rocce rosa inconfondibili, i passi dolomitici e i sentieri nel bosco ammantati di bianco: sì, questa è l’inconfondibile Alta Badia. Ogni tramonto è uno spettacolo sulle cime innevate in inverno. Qui è facile emozionarsi davanti al trionfo della natura e a contatto con l’ambiente più puro. Ma anche la fatica, l’aria che si fa rarefatta salendo in quota e il sole che accarezza dolcemente le guance dei bambini, al momento del riposo dopo una piacevole sciata.

Badia. Con i suoi antichi masi ladini perfettamente conservati, è una meraviglia di architettura montana ottima per le famiglie con i bambini, che qui possono godere dei più rilassanti momenti delle vacanze. L’eredità culturale di Badia ha radici antiche: in località Sotciastel sono stati ritrovati reperti dell’età del bronzo. A questi si aggiungono la bella chiesa parrocchiale in stile barocco-rococò e il santuario gotico di Santa Croce a 2.045 metri.

Corvara. È con questa cittadina ai piedi del Sassongher, che inizia la tradizione turistica della Val Badia ed è qui che è stata realizzata la prima seggiovia d’Italia. Da Corvara si accede al giro sciistico del Sella Ronda, a quello della Grande Guerra e al ghiacciaio della Marmolada. Il pattinaggio è una delle altre attività sportive da praticare, insieme alla partecipazione a iniziative culturali e a una ricca di ristoranti e negozi di classe.

Colfosco. La cornice di Colfosco è formata dal massiccio del Sella con la Val Mezdì e il Parco Naturale Puez – Odle. Da Colfosco si parte per il giro sciistico del Sella Rondai. Accogliente e soleggiata, Colfosco è anche la meta dalle famiglie per il parco animali, il parco avventura e i sentieri pianeggianti come quelli verso le cascate del Pisciadù e verso Corvara. La chiesa gotica di San Vigilio è la testimonianza storico-artistica del posto.

La Val. Situato nei pressi del parco naturale Fanes-Sennes-Braies, è l’ideale punto di partenza per escursioni alla scoperta delle Dolomiti. Il paese insieme ai suoi esercizi ricettivi si dedica agli escursionisti promettendo affascinanti esperienze nella natura. Si distingue da altre destinazioni proprio per il conseguimento della certificazione europea di qualità di terra di escursionisti.

La Villa. Paesino centrale, si trova incastonato in una conca sempre soleggiata, confinante con i due parchi naturali del Puez-Odle e Fanes-Senes-Braies. Ogni anno a dicembre si trasforma e diventa polo internazionale. Proprio qui, ai piedi della discesa Gran Risa, una delle piste più tecniche dell’intero arco alpino, arriva il circo bianco della Coppa del Mondo. L’antico maniero Ciastel Colz domina su tutto il paese e dà un tocco di nobiltà alla località.

San Cassiano. Le passeggiate lungo il fondo valle dell’Armentarola, i prati dello Störes, il sentiero dei larici e il sentiero della meditazione, la zona pedonale e i tramonti sulle cime rosa delle Dolomiti contribuiscono a scrivere la poesia di questo paese. Qui si trovano il Centro Fondo Alta Badia, le gallerie della Prima Guerra Mondiale al Lagazuoi, la pista per slittino Foram e la famosa discesa che scende dal Lagazuoi e arriva fino al paese.

E poi ci sono gli irresistibili piaceri della cucina

Se l’Alta Badia, nelle Dolomiti dell’Alto Adige, è una meta amata da bambini e genitori, le antiche ricette della tradizione ladina, presentate nella loro originalità o reinterpretate nei locali e nei ristoranti della valle, sono diventate un appuntamento da non mancare. Una cucina da gustare nei rifugi in quota, nei masi tradizionali o nei locali moderni dal design innovativo.

In Alta Badia i piaceri della cucina accompagnano le famiglie in un percorso magico, che raggiunge il suo apice nei tre ristoranti stellati del comprensorio, che contano 6 stelle Michelin. E poi ci sono le attività che coniugano sport e cucina, come il Sommelier on the slopes, la Cena sotto le stelle e Gourmet Skisafari con cui gustare prelibatezze gourmet nei rifugi in quota. Anche nei giorni della desiderata settimana bianca.

Family Hotel, Campeggi, Villaggi e Residence consigliati