MENU DI NAVIGAZIONE
Val di Fassa: bambini alla riscossa. Baby fiaccolate, corsi di sci e palle di neve

Val di Fassa: bambini alla riscossa. Baby fiaccolate, corsi di sci e palle di neve

camping vidor val di fassa

Piccola e facilmente percorribile, eppure con una natura così generosa. Accogliente con le famiglie, ma, con quelle cime così torreggianti come il Piz Boè e il Sassolungo, capace da trasformare i bambini in minuscole formichine. Ma c’è anche una ragione in più del gran successo della Val di Fassa. E questa volta non c’è di mezzo lo zampino di madre natura: è l’organizzazione.

Tanto per avere un’idea, tre skipass permettono alle famiglie di sciare ovunque: il Val di Fassa-Carezza è valido su tutti gli impianti di risalita da Canazei al Passo Costalunga; l’abbonamento Alpe Lusia-San Pellegrino include la zona di Moena, Alpe Lusia-Bellamonte, San Pellegrino-Falcade; lo skipass Silver vale in quattro comprensori (Val di Fassa-Carezza, Val di Fiemme-Obereggen, Alpe Lusia-San Pellegrino e San Martino di Castrozza-Passo Rolle). Meglio di così?

Baby fiaccolate, pupazzi colorati, igloo, battaglie a palle di neve

Ci sono allora due modi per gustare la Val di Fassa che scorrono veloci e paralleli come gli sci ai piedi di un bambino. Il primo è quello sportivo con la partecipazione a skitour leggendari come il Sellaronda, il Panorama, il Giro della Grande Guerra o quello di Alpe Lusia-San Pellegrino. Non solo, ma è anche possibile sciare in notturna, sulle piste illuminate, sotto le stelle d’inverno e cimentarsi con lo sci nordico nel fondovalle sul tracciato della Marcialonga o in quota sulle piste battute. Ah già, ci sono anche 6 snowpark per il massimo del divertimento.

Il secondo modo per vivere la Val di Fassa è quello vacanziero. Difficile resistere alla tentazione di rilassarsi al sole sulle terrazze dei rifugi o in baita, di gustare i piatti della tradizione locale, di conoscere la cultura ladina, di fare un tuffo nelle piscine o di abbandonarsi in saune e centri benessere, anche per bambini.

Le famiglie con figli al seguito possono fruire di assistenza, campi scuola, attrezzati parchi gioco sulla neve e scuole per imparare (o migliorare) a sciare. Qui ogni giorno è una festa: la mattina con gli sci in compagnia dei maestri, il pomeriggio all’insegna dei giochi e la sera divertimento nei miniclub con karaoke, animazione, spettacoli e baby dance. E poi tapis roulant, mini escursioni con le ciaspole, baby fiaccolate, pupazzi colorati, igloo, battaglie a palle di neve. Sì, questa volta sono i bambini a lasciare a casa mamma e papà. Ad accoglierli ci pensano gli hotel per famiglie in Val di Fassa con servizi su misura, aree giochi vietate agli adulti e kinderland dove scaldarsi con una bella tazza di cioccolata calda. E perché non organizzare una gita fuori porta alla scoperta delle mostre itineranti, dei musei e dei castelli del Trentino?

La top 3 per i bambini da 3 a 6 anni…

La Val di Fassa è uno sconfinato parco giochi dove i bambini e la neve sono i protagonisti. In ogni ski area della valle sono presenti kindergarten, piste sci baby e campetti scuola attrezzati. Maestri e animatori si occupano degli ospiti più piccoli, lasciando a mamma e papà perfino la possibilità di godersi una giornata intera di libertà. E allora, il primo punto di forza della Val di Fassa sono i tanti parchi per bambini in quota e in fondovalle. Nell’elenco dei primi rientrano l’Indian Village sulla neve al Ciampac e raggiungibile in cabinovia da Alba di Canazei; il Kinderpark Ciampedìe a Ciampedìe, da raggiungere in funivia da Vigo di Fassa; il Lusialand sulla neve all’Alpe di Lusia; il Kids Paradise sulla neve al Passo San Pellegrino. Uno dopo l’altro, i parchi per bambini in fondovalle sono il Kinderland nelle immediate vicinanze della cabinovia Belvedere; il Park Bimbo Neve in località Fraine; il Kinderpark Lauri al Passo Carezza; il Kinderland Nani presso la Malga Frommer e Fiabilandia a Prato di Sorte.

Nella top 3 rientrano quindi le gite in slitta trainate da cavalli. Già, nel paradiso dello sci, tra tecnologie avanzate e attività modernissime, rivivono anche le più antiche tradizioni: una carrozza o una slitta conducono i bambini lungo fiabeschi itinerari nel bosco o alla scoperta degli angoli più nascosti della cultura ladini, sulle tracce di antichi scorci e dipinti murali.

Infine, ma non di certo all’ultimo posto, ci sono le piste da slittino, bob e snowtubing. Questa è una delle attività più classiche dell’inverno in Val di Fassa. La patente di guida non serve, basta sedersi sullo slittino, una spinta e via. Poi lo sappiamo, la compagnia fa la differenza: le discese diventano più spassose con gli amici e più rassicuranti con i genitori.

…e per i ragazzi da 7 a 12 anni

Questa è la fascia d’età giusta per mettersi alla prova con un corso di sci con un bravo maestro. Le occasioni non mancano (ci sono 5 scuole di sci in Val di Fassa) e ogni giorno sono organizzati tour accompagnati, corsi collettivi e lezioni individuali di sci alpino, snowboard, freeride, freestyle, sci alpinismo e fuori pista, telemark, sci di fondo. Pronti a conoscerli uno a uno?

Ecco quindi le gite con pony e tour a cavallo. Montagne, boschi, aria pura, torrenti: quale migliore scenario per una escursione a cavallo o per provare per la prima volta a cavalcare?

A chiudere il cerchio della top 3 in Val di Fassa per ragazzi da 7 a 12 anni c’è l’esperienza con il pattinaggio su ghiaccio. Il palaghiaccio coperto ad Alba di Canazei assicura la possibilità di cimentarsi con questo nuovo sport: scivolare sul ghiaccio regala sicuro divertimento, anche alle mamme e ai papà più timorosi che assistono incuriositi al di là delle balaustre.

Family Hotel, Campeggi, Villaggi e Residence consigliati