MENU DI NAVIGAZIONE
Viaggio a Londra con i bambini sulle tracce della Regina Elisabetta

Viaggio a Londra con i bambini sulle tracce della Regina Elisabetta

viaggio a londra con i bambini sulle tracce della regina elisabetta

Regine si nasce o si diventa? Sicuramente ci si può sentire, ma per non apparire goffe e fuori luogo si può prendere esempio da chi regina lo è veramente. E da così tanto tempo da essere diventata Sua Maestà per eccellenza: la sovrana del Regno Unito. Perché allora non andare sulle sue tracce nel prossimo viaggio a Londra con i bambini?

Ecco, una vacanza alternativa in Inghilterra passa proprio dagli indirizzi preferiti dei Royals: la casa dove è nata Elisabetta, i locali più amati dalla sovrana e perfino il parrucchiere dell’eterno erede Carlo e di Camilla. Naturalmente non vanno trascurati i due posti per eccellenza: il luogo dove festeggiò l’incoronazione del 1953 e il ristorante preferito per le cene a due con Filippo perché, reali o meno, l’amore vince sempre. E se si è (molto) fortunati, capiterà anche di incontrarla.

Gli indirizzi da non perdere

Pronti allora per un viaggio in famiglia nella Londra reale di Elisabetta? Si comincia: il primo indirizzo da cerchiare sulla mappa della City è Bruton Street al numero 17, proprio dove è nata la regina. Adesso la casa dei nonni di Elisabetta, i conti di Strathmore e Kinghorne proprietari di Glamis Castle, non c’è più, ma una targa a ricordo della storica data del 21 aprile 1926 fa bella mostra di sé e lascia immaginare la ressa di reporter e fotografi alle porte dell’abitazione alla vista del fiocco rosa.

Le luci dei riflettori e i flash dei paparazzi sono adesso puntati sugli sposini Harry e Meghan e sui negozi più amati (soprattutto da lei), come il King’s Road a Chelsea. La regina non è più una grande appassionata di shopping, ma di cene di compleanno in famiglia e di amici sì. E anche per la propria di festa di compleanno, come quella degli 80 anni, per cui aveva scelto il Ritz, in Piccadilly, per un afternoon tea. Naturalmente in Queen style. Quaglino’s in Bury Street è stato invece il primo ristorante ad accogliere Sua Maestà dopo l’incoronazione. Ad avere l’onore di ospitare di frequente le cene eleganti di Elisabetta con il suo consorte è il ristorante del Goring Hotel, vicinissimo a Buckingham Palace. Una buona occasione per visitarlo sono le aperture estive della summer exhibition. Una curiosità: si dice che l’Hotel sia collegato al palazzo reale da un tunnel. Sarà vero? Ai bambini, osservatori acuti come pochi altri, la missione di scoprirlo.

Un altro indirizzo da segnare con il circoletto rosso è senza dubbio il 45 di Park Lane. Corrisponde all’entrata del Dorchester Mayfair, l’hotel dove il duca Filippo ha dato l’addio al celibato. E c’è un motivo ben preciso: l’albergo ha realizzato una collezione di abiti per bambini con Rachel Riley, che veste il principino George, da acquistare anche online. Ancora un altro hotel, sempre ben frequentati dalla regina e dalla famiglia reale: il Coworth Park vicino a Windsor, proprio dove Harry e Meghan hanno detto sì. Al suo interno trovano spazio una eco-luxury spa, il kids club e un centro di equitazione. Qui salgono le possibilità di incontrare i giovani sposi o almeno vedere Harry impegnato nel polo.

Tappa obbligatoria di una vacanza a Londra con la famiglia sono i giardini di Kensington Palace, una delle più famose residenze della famiglia reale, visitabili tutti i giorni, dalle 10 alle 18. Tra l’altro proprio qui Harry si è proposto a Meghan. Dai giardini si arriva direttamente a Nottingham Cottage e quindi a Battersea Park, sulla riva sud del Tamigi, davanti al quartiere Chelsea. Il parco, frequentato anche dalla regina Elisabetta negli anni centrali del suo regno, ospita anche laghi, una galleria d’arte e uno zoo per bambini. Il ristorante Bocca di Lupo di Soho è uno dei preferiti dai reali (soprattutto dai più giovani, Meghan in testa). Un’altra curiosità: fino al giorno del matrimonio di Harry, tutti i locali e i ristoranti londinesi hanno proposto menu ispirati al matrimonio più atteso e chiacchierato dell’anno.

A un’oretta di distanza da Londra sorge il castello di Windsor, una delle residenze ufficiali della famiglia reale. Siamo nel Bershire sulle rive del Tamigi, tra le città di Maidenhead e Reading, in una deliziosa cittadina inglese dove tutto riconduce alla regina Elisabetta e alla sua famiglia. E come potrebbe non esserlo? Ogni giorno alle 11 davanti al castello i bambini possono assistere alla cerimonia del cambio della guardia, un grande classico di sempre.

Qualche informazione di servizio: voli e aeroporti

Gli imperdibili in viaggio a Londra con i bambini sulle tracce della Regina Elisabetta sono allora

  • Bruton Street: dove è nata la regina
  • Fortnum & Mason: storico fornitore di tè della regina
  • Hotel Ritz: dove la regina ama festeggiare i compleanni
  • Chiltern Firehouse: uno dei ritrovi amati da socialite e giovani Royals
  • Neville a Belgravia: il salone di bellezza e coiffeur amato da Carlo e Camilla
  • King’s Road: i negozi sono amati per lo shopping
  • The Ivy e Bocca di Lupo: storici ristoranti londinesi

Per chi vuole visitare Londra, è possibile scegliere tra gli aeroporti di Heathrow, Gatwick, Stansted, London City o Luton. Heathrow ha cinque terminal, Gatwick due (all’aeroporto si arriva con il Gatwick Express fino a London Victoria). Molte le compagnie che volano su Londra: British Airways, Alitalia, Easyjet o Ryanair.

Harry e Meghan
 
Nella capitale britannica c’è sempre qualcosa da fare e da vedere con i bambini. In ogni stagione e con qualunque condizione meteo. Tuttavia, tra aprile e settembre il clima è mite e camminare, soprattutto sulle tracce della regina Elisabetta, è un piacere. Bisogna solo ricordare che per i parchi nazionali e per la stessa Londra, questa è anche l’alta stagione turistica.

Family Hotel, Campeggi, Villaggi e Residence consigliati