MENU DI NAVIGAZIONE

Valencia incredibile ma vera

Valencia è un’affascinante città affacciata sul Mar Mediterraneo con invitanti spiagge dorate, con un clima piacevolissimo caratterizzato da molte giornate di sole e con una storia ricca e densa che ha lasciato interessantissime testimonianze. Meta ideale per tutta la famiglia per un long week end o per una settimana, offre tante attrazioni ai grandi ma anche ai ragazzi e perfino ai bambini più piccoli. A Valencia è possibile unire relax e bagni di mare con stimolanti visite culturali, il tutto condito dal calore a dalla contagiosa allegria degli spagnoli. Patria della paella anche la cucina è degna di nota e vi conquisterà.

Per tutte le famiglie è inoltre disponibile la Family Card: Turismo Valencia pensa alle famiglie e crea la FAMILY CARD per adattare la Valencia Tourist Card ai bambini tra i 6 e i 12 anni. Se venite a Valencia con tutta la famiglia, acquistando la VTCard per tutti i componenti otterrete uno sconto del 10% sulla tessera per adulti e un 20% su quella per i bambini dai 6 ai 12 anni. Potrete scegliere tra numerose combinazioni di Family Card: 1 adulto + 1 bambino, 2 adulti + 1 bambino, 2 adulti + 2 bambini, 2 adulti + 3 bambini… e molte altre ancora!. Per godere dei vantaggi della Family Card è indispensabile presentare il documento d’identità degli adulti e dei bambini. Inoltre i bambini di età compresa tra 0 e 5 anni non hanno bisogno della VTCard in quanto possono viaggiare gratuitamente su tutti i mezzi di trasporto pubblico urbano e godono di accesso gratuito o ridotto alle attrazioni turistiche.

Le spiagge
Un appuntamento immancabile sia per i visitatori che per i valenzani. A pochi minuti dal centro si trovano le spiagge de Las Arenas e de La Malvarrosa, accanto alle quali vi è una stupenda passeggiata a mare, il Paseo Marítimo per fare passeggiate, correre o pattinare. Sulla spiaggia troverete vari spazi (parchi giochi e da volleyball) dove i bambini possono giocare con la sabbia, sguazzare nell’acqua o prendere il sole

Vi è inoltre una zona per far volare gli aquiloni, un’attività molto diffusa nella nostra città, non per niente la spiaggia de La Malvarrosa è sede del Concorso Internazionale degli Aquiloni che ha luogo ogni anno ad aprile.

L’HEMISFÈRIC
Si tratta di un originale edificio a forma di occhio umano in cui potrete assistere a diversi spettacoli audiovisivi su schermi di grandi dimensioni: Planetario, Imax e Laserium, grazie ai quali il pubblico di qualsiasi età potrà vivere le più svariate esperienze senza nemmeno alzarsi dalla poltrona.

MUSEO delle scienze PRÍNCIPE FELÍPE
Il Museo delle scienze Principe Filippo, con il suo ambiente attivo e ludico, dimostra come l’apprendimento della cultura scientifica sia alla portata di tutti e possa diventare un gioco appassionante e divertente. Il visitatore diventa il vero protagonista di questo percorso attraverso la scienza, il cui motto è “vietato non toccare”. Per i più piccini è a disposizione l’Espai dels Xiquets (spazio dei bambini) dove si tengono laboratori ed altre attività.

Museo OCEANOGRÁFICO
Si tratta del più grande centro marino d’Europa. E’ infatti una vera e propria città sottomarina dove i visitatori avranno la possibilità di conoscere ed osservare gli ecosistemi più rappresentativi di tutti gli oceani della terra. La struttura è arricchita da interessanti pannelli informativi, computer interattivi e spettacoli audiovisivi che contribuiscono ad avvicinare i visitatori al mondo marino. Assolutamente da non perdere è lo spettacolo nel delfinario.

Torres de Serrano e Torres de Quart
Si tratta dei più emblematici monumenti della città, dichiarati Monumenti storico-artistici nazionali. Basta mettersi davanti alle torri per essere trasportati nel Medioevo, l’epoca in cui queste torri erano le porte d’ingresso della città e fungevano da difesa contro i frequenti attacchi militari. Visitando l’interno si ha quasi l’impressione di dover incontrare da un momento all’altro il Cid Campeador o uno dei suoi contemporanei.

Il Miguelete
Il Miguelete è il campanile della Cattedrale, considerato nel corso della storia come l’emblema dei valenciani. I 207 scalini della scala a chiocciola rappresentano una sfida che offre come ricompensa una delle migliori viste panoramiche del centro storico della città. Si possono inoltre osservare le famose campane del Miguelete, conservate dal Gremi de Campaners (Corporazione dei campanari) ed i cui appartenenti le suonano a mano in diverse ricorrenze.

Plaza Redonda
Plaza Redonda (Piazza Rotonda) è sede di un variopinto mercato dove la domenica mattina possiamo trovare qualsiasi tipo di stampe, fumetti e articoli per animali, per i quali i bambini hanno una particolare predilezione, nonché una grande varietà di prodotti artigianali regionali.

Museo Fallero
Raccomandiamo la visita di questo museo a tutti coloro che non hanno modo di venire a Valencia durante lo svolgimento delle Fallas (15-19 marzo), in quanto vi si possono ammirare i ninots (pupazzi) che tutti gli anni, sin dal 1934, vengono risparmiati dalle fiamme per votazione popolare. Uno spettacolo entusiasmante per grandi e piccini.

Valencia è una città che può vantare la presenza di numerosi parchi e giardini, estese zone di verde che, oltre ad abbellire il paesaggio urbano, sono un punto di ritrovo e di divertimento per ogni tipo di pubblico.

La grande varietà di piante e di specie vegetali che offrono, insieme ad una lunga tradizione floreale, spiega perché Valencia sia conosciuta come “la città dei fiori e della luce”.

L’antico alveo del fiume è diventato il Jardín del Turia (Giardino del Turia), un grande giardino ed il polmone verde della città.Al suo interno si alternano impianti sportivi e ludici che convertono questa passeggiata in un’autentica zona per il tempo libero ed il divertimento. Lungo le due rive si trovano alcuni dei principali musei, monumenti e punti di interesse turistico della città che rendono questo grande parco urbano un autentico “fiume di cultura”.

Altri parchi e giardini da menzionare sono i Jardines del Real (Giardini del Reale), conosciuti anche come Jardines de Viveros (Giardini dei vivai), la Alameda (Pioppeto), i Jardines de Monforte (Giardini di Monforte), il Jardín Botánico (Giardino botanico), la Glorieta (Rotonda), il Parterre, etc., oltre ad una lunga lista di zone verdi, tutte caratterizzate da un arredamento urbano e da zone di riposo che consentono di passeggiare e di rilassarsi scoprendo le numerose fontane, le sculture, i pergolati ed i monumenti che si trovano in questi magnifici giardini.

Il 28 febbraio 2008 ha aperto le sue porte il nuovo Bioparc Valencia. Un innovativo parco zoologico in cui le barriere sono davvero invisibili e gli animali vivono a proprio agio. È costituito da 100,000 metri quadri e si trova situato nel parco de cabecera lungo il vecchio letto del fiume Turia. Questo parco ha la peculiarità di introdurre totalmente il visitatore nell’habitat degli animali e non al contrario come succede negli zoologici tradizionali, una vera e propria full immersion. Il Bioparc mira a promuovere il rispetto degli animali e a responsabilizzare il cittadino sull’ambiente, un chiaro impegno dunque verso l’educazione e la tutela della salute degli animali. Leopardi, lemuri, leoni, giraffe, gorilla, rinoceronte, ippopotami, porcospini, struzzi, elefanti… convivono in un mondo zoologico che offre emozionanti esperienze in ogni angolo del parco e ad ogni momento. Al Bioparc di Valencia, insomma, possiamo trovare “Un pezzo d’Africa”. Il Bioparc mostra la totalità della fauna e della flora africana e dei diversi habitat che in essa coabitano.