MENU DI NAVIGAZIONE
Vacanze con i bambini in Carinzia, il paradiso delle famiglie è qui!

Vacanze con i bambini in Carinzia, il paradiso delle famiglie è qui!

cosa fare e cosa vedere con i bambini in Carinzia

La natura è stata generosa con la Carinzia, soleggiato meridione d’Austria. In mezzo alle Alpi il paesaggio è punteggiato da un gran numero di laghi balneabili d’acqua pura e trasparente, con montagne che vanno dai poderosi 3000 alle dolci cime dei Nockberge. La Carinzia ospita 200 laghi balneabili, 8000 chilometri di corsi d’acqua, 60 fonti curative e 43 ghiacciai. Una regione ideale per le vacanze con i bambini in Austria.

Noi di Bimboinviaggio pensiamo che non potete assolutamente perdervi una vacanza con i bambini in Carinzia e vi diamo ben 10 idee per una vacanza di successo per tutta la famiglia.

  1. Vivere il gusto delle vacanze con una gita in canoa. Per questa attività uno degli scenari più belli è il selvaggio ambiente dello Schütt lungo il fiume Gail. La via è la meta, e sulla via, dopo un’emozionante discesa in canoa, vi attende un corroborante spuntino con pane fatto in casa, succo di mela e sidro presso la malga di Lisi (Lisi’s Almwirtschaft). I vostri bambini vi ringrazieranno.
  2. Sotto un cielo di stelle… in bivacco oppure in hotel? In hotel a 5 stelle, in agriturismo o in campeggio, di alloggi ce ne sono tanti e per tutti i gusti ciascuna famiglia con bambini troverà la soluzione migliore per le sue esigenze. Tra le strutture ricettive più insolite c’è la “Baumhaus” (casa dell’albero) ad Althofen, i bivacchi sul lago Millstätter See, la Sunset-Suite sul lago Wörthersee, le case di terra sul lago Weissensee e le botti “Schlaffässer” a Hermagor. Ulteriori informazioni: https://www.kaernten.at/aktivitaeten/sommer/kultur-kulinarik/unterkuenfte-der-besonderen-art/
  3. In cammino per 3 Paesi. Non è obbligatorio percorrere tutte le 43 tappe dell’Alpe Adria Trail dal ghiacciaio del Grossglockner fino all’alto Adriatico (750 km). Si può anche iniziare più dolcemente. Il piacere di camminare è al primo posto lungo questo fantastico trekking attraverso la Carinzia, l’Italia e la Slovenia. Per questo il centro prenotazioni Alpe Adria Trail fornisce la massima assistenza nell’organizzazione del viaggio (alloggio, trasporto bagagli, consigli per i ristoranti).
    Ulteriori informazioni: http://alpe-adria-trail.com/it/
  4. Fresche emozioni con il trekking sul ghiacciaio Pasterze. Con ramponi, imbragatura e corda si cammina attraverso il frastagliato paesaggio glaciale ai piedi della più alta vetta austriaca: il Grossglockner. Un’entusiasmante escursione da fare con ragazzi un po’ più grandi ma comunque condotta da esperte guide alpine (da giugno a settembre).
    Ulteriori informazioni: https://www.berglust.at/magische-momente
  5. Imparare a fare il pane. In Carinzia, la prima Slow Food Travel Destination del mondo, la tradizionale gastronomia locale di stagione riveste un ruolo molto importante. Per questo tutte le famiglie con bimbi e ragazzi sono invitate a scoprire e ammirare il lavoro dei tanti artigiani che producono generi alimentari con tanto impegno e passione. Chi lo desidera può cimentarsi di persona nelle arti della gastronomia tipica. La scelta spazia dai corsi di preparazione del pane alla lavorazione del latte fresco di malga, dalla fabbricazione della birra alle degustazioni di erbe selvatiche.
    Per una panoramica dei workshop clicca qui.
  6. Viaggio nel Medioevo. Da alcuni anni a Friesach si sta costruendo un castello, progettato su modello del Medioevo, con gli stessi mezzi tecnici dell’epoca, e quindi senza corrente elettrica né utensili e macchine moderne. Passeggiando presso il cantiere si può ammirare l’opera paziente di scalpellini, falegnami, carrettieri, cestai e carpentieri. Ulteriori informazioni: burgbau.at
  7. Lasciare la bici (a noleggio) dopo 35 chilometri. Non avete la bicicletta e vi viene voglia di fare una bella gita su due ruote? Non è un problema sulla ciclabile della Drava (Drauradweg)! Questa pista ciclabile a 5 stelle offre ai ciclisti un’infrastruttura perfetta con servizio noleggio bici, e strutture alberghiere a misura di ciclista. Un consiglio: da Villach per Rosegg (zoo di Rosegg) e Feistritz im Rosental (centro per il tempo libero Wahaha) fino a Ferlach, città di armaioli, con il museo delle api a Kirschentheuer e il museo degli armaioli (Büchsenmachermuseum). Dopo un’appassionante gita in bicicletta, si può consegnare la bici e rientrare in treno al punto di partenza. Informazioni sul noleggio biciclette in Carinzia qui
  8. Nuovo percorso per mountain bike da provare a Bad Kleinkirchheim, dal mese di agosto. Ecco uno dei tanti esempi di trail che si trovano distribuiti un po’ in tutta la Carinzia. Nel Land più meridionale d’Austria, i mountain biker hanno a disposizione non meno di 3000 km di percorsi autorizzati per mountain bike. Cosa c’è di speciale in quello di Bad Kleinkirchheim?  Con 13 chilometri in fase di completamento (estate 2019), questo percorso sarà più lungo di quello che oggi è il Flow Country Trail più lungo del mondo, sul monte Petzen, che si trova anch’esso in Carinzia.
    Per informazioni sulla mountain bike in Carinzia: https://www.kaernten.at/rad/mountainbiken-kaernten/
  9. Catturare da sè la propria cena. Non intendiamo tanto la caccia, quanto la pesca. Ottime opportunità per la pesca si trovano presso il Fischerhof Glinzner sul lago Afritzer See, lo Zedleggerhof a St. Veit an der Glan e alla Falkerthaus a St. Oswald (Tel. 0043 676 5724090).
  10. In montagna con i lama… senza andare in Sudamerica. Sul Katschberg da giugno a settembre si va per sentieri tenendo per le redini Flocke, Monti e Mosquito. Il trekking dura da 3 a 4 ore, ed è un’esperienza molto tranquillizzante e armonizzante. I lama NON sputano sulle persone, ma solo su altri lama troppo invadenti.
    Per iscrizioni clicca qui.

Le vacanze con i bambini in Carinzia consentono di sperimentare veramente la “voglia di vivere”, scoprendo il piacere di condividere con tutta la famiglia meravigliose esperienze. Tutta la famiglia può avere a disposizione ogni tipo di vacanza: dalle quelle sul lago a quelle escursionistiche, dal cicloturismo al golf o al wellness. Vivere belle cose insieme ai genitori, sentire la natura sulla pelle, vedere il mondo all’incontrario e vivere un senso di libertà che non ha mai fine. Proprio questo è il feeling tipico delle vacanze con i bambini in Carinzia, feeling che è esso stesso una valida alternativa alla quotidianità moderna.

Ed ecco che nascondersi in un grande mucchio di fieno o camminare su dolci cime arrotondate, guardare il sole che tramonta o gustare un semplice pic-nic in riva al lago, o ancora poter ammirare gli stambecchi e le marmotte in libertà o semplicemente tuffarsi dal pontile nelle calde acque di un lago, diventano attività che arricchiscono e avvicinano tutta la famiglia ad un modo di essere semplice e naturale.

attività per bambini in Carinzia

Da non perdere: 100 attrazioni per le famiglie da visitare gratis!

Musei, funivie, piscine e parchi acquatici, battelli turistici, strade panoramiche, esperienze per il tempo libero. Durante le vostre vacanze con i bambini in Carinzia tutto è a portata di mano, più di 100 attrazioni, con la Kärnten Card. La tessera è valida dal 8 aprile al 26 ottobre 2018 e costa a partire da 39 euro (adulti) e da 19 euro (bambini) a settimana. Una panoramica aggiornata su tutte le mete turistiche incluse si trova sul sito www.kaerntencard.at

Crediti fotografici: © Kärnten Werbung/Edward Groeger, Franz Gerdl, Gert SteinThaler, Sam Strauss, Tine SteinThaler

Altri consigli di viaggio: