MENU DI NAVIGAZIONE
Voglia di Italia tra le famiglie, ma anche Caraibi e Maldive con i bambini

Voglia di Italia tra le famiglie, ma anche Caraibi e Maldive con i bambini

vacanza con i bambini in riviera romagnola

Nuove tendenze alla Bit 2018

Se c’è qualcosa a cui le famiglie italiane non rinunciano sono le vacanze. E sono proprio i numeri aggiornati a dimostrarlo: rispetto agli anni scorsi, il periodo di riposo con i propri cari si allunga, la ricerca delle migliori strutture ricettive aumenta e i lunghi viaggi oltreoceano non spaventano più i bambini e le mamme.

Tuttavia, nonostante la facilità e la convenienza degli spostamenti, la maggior parte delle famiglie preferisce la cara e rassicurante Italia. Dove? Emilia Romagna, Puglia, Sardegna e Toscana in prima battuta. Per chi guarda invece oltre confine, le ricerche in corso rivelano come le novità del 2018 siano destinate a diventare le Maldive, sempre più family friendly, e i Caraibi con Cuba e Repubblica Dominicana davanti a tutti. Ed è interessante segnalare la maggior richiesta di soggiorni studio per ragazzi in Inghilterra e in Irlanda.

A illustrare alla Bit 2018 di Milano tendenze e previsioni delle vacanze delle famiglie italiane ci ha pensato Chiara Rosati, fondatrice di Bimboinviaggio.com, da 12 anni il punto di riferimento per chi è in cerca di una struttura in cui soggiornare con i bambini. Ce ne sono circa 400, tra alberghi, villaggi, campeggi, residence e agriturismi, tutti personalmente visitati, selezionati e verificati. Una guida aggiornata, insomma, in cui orientarsi tra le tante proposte, ma anche un punto di osservazione del turismo italiano, dei nuovi trend e delle abitudini delle famiglie che cambiano e si rinnovano.

«L’Italia – ha rivelato Chiara Rosati alla storica manifestazione organizzata da Fiera Milano – è di nuovo centrale nelle scelte delle famiglie: allungano il tempo dedicato alle vacanze ma allargano anche gli orizzonti verso mete sicure e a lungo raggio. Tra i nostri connazionali sta infatti venendo meno l’imbarazzo di un viaggio all’estero e sono adesso più disinvolti e meno timorosi del cambio di abitudini e dei lunghi spostamenti in aereo. La fatica viene ripagata con impagabili incontri e preziose esperienze per i più piccoli perché le differenze culturali e linguistiche non impediscono di comunicare e divertirsi. I bambini si adattano assai facilmente».

chiara rosati bimboinviaggio.com

Vacanze estive: cosa cercano le famiglie

Ci pensano allora i flussi delle ricerche su Bimboinviaggio.com, affiancati a quelli dei principali istituti di statistica sul turismo, a rivelare come la stagione estiva che si avvicina a grandi passi sia destinata a esibire una confortante sequenza di segni positivi. Con quattro interessanti particolarità:

  • la maggioranza delle famiglie preferisce strutture ricettive a 3 o 4 stelle
  • continua a essere viva la ricerca di campeggi, meglio se di qualità e attrezzati con servizi
  • gli agriturismi sono preferiti per i soggiorni più brevi e i weekend fuori porta
  • non solo mare: le richieste di vacanza estiva in montagna registrano un aumento dell’8%

Nel 2017, la maggioranza delle vacanze delle famiglie italiane ha avuto come destinazione una località italiana. Il Nord, seppur in calo rispetto all’anno precedente, è ancora l’area del Paese più attrattiva (36,3% dei viaggi, come confermato anche dai recentissimi dati Istat) sia per le vacanze, soprattutto se brevi (42,2%), sia per i viaggi di lavoro (37,3%). Il Sud è in sensibile crescita rispetto allo scorso anno (+23,9%) e continua a registrare quote più elevate del Centro per le vacanze lunghe, ma meno consistenti per le brevi (20,8% contro il 25,1%). Se l’auto rimane il mezzo di trasporto per eccellenza, la percentuale di utilizzo dell’aereo (18,6%) ha quasi raddoppiato quella del treno (9,8%). E le ragioni sono presto dette: al di là del calo del livello medio di prezzi dei biglietti, molte compagnie di volo offrono una serie di servizi aggiuntivi per le famiglie, come culle per i neonati, pasti dedicati per i bambini, giochi e kit da disegni, schermi individuali a bordo.

Di interessante c’è anche che la quota di viaggi prenotati via Internet è aumentata di oltre cinque punti rispetto ai 12 mesi precedenti, tratto comune sia per le vacanze di piacere e sia per i viaggi e i soggiorni di lavoro.

Nasce il trend dei Caraibi per famiglie

Sono già in corso le prenotazioni per le vacanze estive di quest’anno e alcune tendenze stanno emergendo con chiarezza, come l’interesse delle famiglie italiane per i Caraibi. Cuba e Repubblica Dominicana sono le nuove mete per una esperienza oltreoceano in versione tropicale. Senza programmare troppe escursioni, ma trovando il giusto equilibrio tra vita da spiaggia e camminate in montagne, le mamme e i papà possono adesso contare sulla complicità dei piccoli pirati. Le lunghe distanze in aereo non spaventano e le famiglie si spostano con maggiore sicurezza rispetto a pochi anni fa. Tra i viaggi con mete extraeuropee, gli Stati Uniti sono la destinazione più amata per i soggiorni più lunghi e soprattutto per i viaggi d’affari.

E se il riposo e il divertimento rappresentano l’obiettivo di quasi il 63% delle vacanze lunghe, le visite al patrimonio artistico, monumentale e archeologico sono effettuate soprattutto durante i viaggi di durata limitata. Quelle alle bellezze naturali sono una costante per le famiglie italiane, tanto durante i soggiorni lunghi quanto in quelli brevi. «Anche perché poi – ha suggerito la fondatrice di Bimboinviaggio.com, invitando a consultare il portale per nuove idee di vacanza e consigli per le mamma e i papàbasta poco per stimolare i bambini, come creare un diario di viaggio al cui arricchimento fa partecipare ciascun membro della famiglia, a prescindere dall’età».

Altri consigli di viaggio: