MENU DI NAVIGAZIONE
Come risparmiare sul biglietto aereo: 5 utili consigli (+1) per famiglie

Come risparmiare sul biglietto aereo: 5 utili consigli (+1) per famiglie

consigli su come risparmiare sul biglietto aereo

Sicuri che un giorno vale l’altro per acquistare il biglietto aereo per le vacanze così tanto desiderate? E che le compagnie low cost siano sempre quelle più convenienti? In effetti volare con loro è meno caro rispetto alle tradizionali società di trasporto e su questo non ci sono dubbi. Ma alcune considerazioni sono necessarie.

Rispetto al passato, il risparmio è meno pronunciato, anche se il divario con le compagnie di bandiera è ancora notevole e si fa sentire sul portafogli. In seconda battuta, tra le stesse compagnie low cost ci sono differenze di prezzo per cui il suggerimento è di estendere la ricerca e di comparare sempre le proposte, senza limitarsi alla prima che si presenta.

Quindi è indispensabile sapere come alcune ricerche abbiano messo in luce che a fare la differenza nell’impegno di spesa richiesto è il giorno in cui viene effettuata la prenotazione del volo così come il dispositivo utilizzato tra smartphone, tablet e computer fisso. Le compagnie smentiscono, ma le prove sul campo sembrano dimostrare il contrario.

Risparmiare si può: ecco come

Ci sono allora alcuni suggerimenti di massima a cui prestare attenzione nel caso si voglia risparmiare sul costo finale del biglietto di viaggio. Non si tratta di nulla di complicato, ma di piccoli accorgimenti in grado di fare la differenza. Se si viaggia con i bambini, l’accortezza è di non caricarsi di passeggini, borse e borsoni aggiuntivi. Soprattutto nelle grandi città, sono tantissimi i servizi per noleggiare tutto il necessario appena scesi dall’aereo, anche attraverso le tante app dedicate per lo smartphone.

A proposito di famiglie con figli a seguito, la maggior parte delle compagnie aeree consente di scegliere i posti a sedere e gli hotel in cui soggiornare, i ristoranti in cui gustare le specialità del luogo e le attrazioni da scoprire con biglietti a tariffa ridotta. Insomma, a conti fatti è un pacchetto completo per contenere l’impatto della spesa. I consigli più preziosi sono però cinque. Eccoli:

  • Prenotare con anticipo. Per i voli nazionali conviene prenotare fino a 5 settimane prima della partenza per risparmiare fino al 9% rispetto al prezzo medio annuo del volo. Per i voli internazionali tra le 20 e 23 settimane prima della partenza per risparmiare tra il 7% e l’11%.
  • Acquistare il biglietto il venerdì notte o la mattina presto del sabato. La ragione è semplice: il sabato mattina c’è meno concorrenza nella fascia business e i biglietti spesso scadono il venerdì notte ovvero tornano a disposizione a prezzo ridotto. Da non dimenticare che martedì, mercoledì e giovedì sono i giorni meno richiesti: maggiore disponibilità significa tariffe più basse.
  • Non perdere di vista le novità delle compagnie aeree. La concorrenza sui voli, tra compagnie low cost e di bandiera, è sempre più pronunciata. Di conseguenza con una frequenza sempre maggiore sono proposti sconti e offerte. Nel caso in cui la vacanza sia già nella testa, visitare i siti delle società aeree di tanto in tanto è una buona abitudine.
  • Cercare sui portali specializzati. Chi viaggia con frequenza lo sa bene: non fermarsi al prezzo civetta indicato dalle compagnie aree, ma andare oltre e comparare i costi attraverso uno (o più) dei tanti portali di specializzati. Tra l’altro sono utili anche per scegliere la destinazione in base al budget.
  • Verificare se conviene acquistare andata e ritorno con la stessa compagnia aerea. Bando alla pigrizia: non è affatto detto che scegliere la stessa compagnia sia per il volo di andata e sia per quello di ritorno sia più conveniente. Scommettiamo?

Un suggerimento supplementare: attenzione anche allo scalo di partenza. Spesso le compagnie low cost si appoggiano a quelli secondari e di conseguenza nel conteggio dei costi complessivi occorre mettere in conto anche quelli di raggiungimento della località desiderata ovvero i servizi inclusi e non inclusi, la spesa relativa ai trasporti e la comodità legata all’orario di arrivo (e di partenza).

Photo copyright: Heathrow Airports Limited, Airbus Industries, Aviation Report

Altri consigli di viaggio: