MENU DI NAVIGAZIONE

L’invasione dei simpatici e ottimisti Trolls parte dalla Danimarca

film trolls

Dal 27 ottobre le sale cinematografiche italiane sono “invase” dal film di animazione “Trolls” prodotto dalla DreamWorks Animation e diretto da Andrew Adamson e Vicky Jenson, basato sulla fiaba omonima del 1990 di William Steig.

Il film è una commedia musicale che ci immerge in un mondo meraviglioso, colorato, popolato da personaggi buffi per scoprire la storia dei super ottimisti Trolls, sempre pronti a ballare e cantare, e dei pessimisti Bergens, felici solo quando divorano i Trolls. Partendo da un’epica avventura Poppy unirà le forze con Branch in una rischiosa missione per salvare i suoi amici dalle grinfie del sinistro Bergen e del loro capo, il re Gristle.

Con la canzone originale di Justin Timberlake, il film mette in primo piano il talento delle voci di Anna Kendrick, Russell Brand, Christopher Mintz Plasse, Zooey Deschanel, Jeffrey Tambor, Christine Baranski, James Corden, Kunal Nayyar, Ron Funches, Icona Pop, Quvenzhané Wallis, John Cleese e Gwen Stefani.

Il Troll

Il Troll portafortuna, o bambola troll, è un fenomeno danese che spopolò negli anni ’60 e ’90. Ma da dove vengono i trolls? Dalle coste settentrionali della Danimarca, dove negli anni ’30 nello Jutland del Nord, l’intagliatore Thomas Dam confezionò un regalo in legno per la figlia Lila: un troll a sua immagine.

I suoi troll avrebbero dovuto essere diversi dai miti scandinavi, arrabbiati, cattivi e pericolosi. Ben presto, tutti nella cittadina di Gjøl, città natale di Thomas Dam, vollero una bambola troll fatta a mano e Thomas iniziò a crearle usando i materiali naturali del posto. Negli anni ‘50, nella fabbrica Dam Troll a Gjøl, ebbe inizio la produzione del Troll Portafortuna come lo conosciamo oggi. La loro popolarità si diffuse presto anche negli Stati Uniti, dove la bambola troll divenne un giocattolo trendy.

A Gjøl  esiste ancora oggi un piccolo museo dedicato, il Troldemuseet, che racconta la storia di Thomas Dam e delle sue creature e che in questi giorni è sede di tante attività divertenti a seguito dell’uscita del film: caccia al tesoro, intaglio di zucche a forma di troll ecc… Gjøl  dista circa una ventina di minuti d’auto dall’aeroporto di Aalborg, nello Jutland del Nord, perfetto punto di partenza per esplorare famose destinazioni danesi come Il Parco Nazionale di Thy, il faro perduto, Skagen e il Limfjord.

L’ente del turismo danese VisitDenmark ha indetto un concorso a tema. Dal 20 ottobre al 15 novembre tutti coloro che si collegheranno al sito www.vincicon3bmeteo.com potranno vedere un video panoramico a 360° di un paesaggio danese, una piscina naturale nelle pulitissime acque del porto di Copenaghen,  dove faranno capolino i simpatici Trolls.

Tutti coloro che indicheranno il numero esatto di Trolls presenti nel video potranno partecipare all’estrazione finale di un weekend per tutta la famiglia a Copenaghen.

Trailer del film “Trolls”

Per maggiori informazioni: www.trollsfilm.it e www.visitdenmark.it

Testo: Elisabetta Redaelli
Foto VisitDenmark