Parco dell’Etna

Link al sito del parco
vedi mappa |
Via del Convento 45 | 95030, Nicolosi | Italia

Recarsi in vacanza in Sicilia senza fare una gita all’Etna sarebbe un vero peccato! Unico in Europa, il Parco dell’Etna racchiude uno scorcio di territorio che mostra la compresenza del vulcano con fenomeni fisico-chimici e biologici strutturati e complessi.

L’Ente Parco dell’Etna, ufficialmente costituitosi nel 1987, lavora per salvaguardare e migliorare l’ecosistema tipico della zona. Caratterizzato da paesaggi mozzafiato anche grazie all’incessante attività del vulcano che si prodiga in stupefacenti colate laviche, alle pendici dell’Etna si osserva un paesaggio mutevole nel tempo poiché le lave si ammassano e si stratificano.

La fauna, pur essendosi impoverita di esemplari per il disboscamento e la caccia, tra gli altri vede ancora la presenza di volpi, gatti selvatici, martore, conigli, lepri, istrici, donnole, ghiri, quercini, ricci, pipistrelli e numerosi rapaci come aquile reali, falchi pellegrini, sparvieri, gheppi, poiane, allocchi, barbagianni, assioli e gufi. La vegetazione muta al variare dell’altitudine, così le vedute.

Il Parco dell’Etna ha la sua sede a Nicolosi, in provincia di Catania e non distante da località di villeggiatura quali la celeberrima Taormina. Proprio a Nicolosi c’è l’entrata principale del parco, dove si può vedere il museo vulcanologico per comprendere meglio tutto ciò che si osserverà lungo i percorsi guidati.

Oltre alle tradizionali escursioni che conducono fino al cratere principale, attività vulcanica permettendo, l’Etna è visitabile salendo sui vagoncini della ferrovia circumetnea. Una locomotiva a vapore d’altri tempi parte dalla stazione di Catania – Borgo e, attraversando numerosi paesi di lunga memoria storica, si giunge alla massima altezza raggiunta dalla strada ferrata presso l’altopiano di Maletto in contrada Difesa e si scende lungo il versante di Randazzo tra agrumeti e panorami che mostrano il mare fino alla fermata ultima di Riposto.

Anche in auto si possono percorrere le strade che si inerpicano sul vulcano; il percorso, che si può anche effettuare in una sola giornata, è lungo quasi 170 km.

Scegliere una delle alternative possibili per vedere l’Etna dipende dall’età dei vostri figli e dalla loro resistenza alle escursioni. In tutti i casi, sarà una gita indimenticabile!

Foto e Video