ArcheoParc Madonna di Senales

Link al sito del parco
vedi mappa |
Madonna 163 | 39020, Val Senales | Italia

Niente di meglio che studiare, ripassare o approcciare la preistoria visitando un parco preistorico che si estende per 4.000 metri quadrati con tanto di museo interattivo! A Madonna di Senales, in provincia di Bolzano e a 1.500 metri di altezza, ArcheoParc attira bambini e ragazzi da ogni dove, offrendo curiosità e divertimento anche agli adulti.

Dal parco si gode di una sensazionale vista alla Val di Tisa e all’imponente montagna di oltre 3.000 metri di altezza dove furono rinvenuti i resti di Ötzi, l’uomo di Similaun venuto dal ghiaccio, il cui corpo ben conservato perché racchiuso nel ghiacciaio fu ritrovato nel 1991 insieme ad armi, arnesi e attrezzi che portava con sé.
Una scoperta fondamentale per ipotizzare lo stile di vita dei primi insediamenti alpestri di comunità umane vissute 5.300 anni fa in concomitanza con l’uso del metallo, nella fattispecie il rame.

ArcheoParc è la ricostruzione dell’ambiente di vita di Ötzi. Capanne in legno a dimensioni reali collocate lungo un itinerario verso il giogo di Tisa in cui si svolgono le attività risalenti al neolitico: caccia e pesca; conciatura e cucitura delle pelli; colorazione della lana; tessitura su telaio; lavorazione dell’argilla; impiego della pietra focaia; cottura del pane e di zuppe tipiche dell’epoca; tiro con l’arco; coltivazione dei terreni seminati in primavera con lino, orzo, fagioli, piselli, lenticchie, farro grande, farro piccolo e papavero che maturano in estate.

ArcheoParc offre tantissime manifestazioni quotidiane che fanno di bimbi e ragazzi i veri protagonisti. Tra queste, si può vivere all’interno delle capanne; preparare l’argilla per lavori edili e fare la ceramica; lavorare il legno con attrezzi di legno e pietra; fondere il rame; costruire trappole per la caccia agli animali; scheggiare la selce per fare punte, coltelli e bulini; follare e colorare la lana e il lino; utilizzare il fuso per tessere; cucire vestiti e contenitori in cuoio; lavorare il grano e preparare il pane nel forno; tirare con l’arco.
Inoltre si scoprono, praticandole, le tecniche di pittura per conoscere i codici del Paleolitico e dell’Antico Egitto); si conoscono i riti religiosi attraverso i talismani, le statuette e i riti funebri; si partecipa attivamente all’organizzazione di uno scavo, si restaura la ceramica e si visitano i reperti archeologici presenti nel museo.

All’aperto sono percorribili ben 15 itinerari archeologici ottimamente segnalati e con didascalie sullo sfruttamento preistorico dei luoghi di alta montagna.

Per rilassarsi e fare uno spuntino goloso, al piano superiore del museo si trova l’ArcheoCafé con vetrate panoramiche e una biblioteca a disposizione di tutti coloro i quali desiderano documentarsi su Ötzi e l’archeologia.
I più piccini trovano svago nell’area adibita a parco giochi.

ArcheoParc è aperto da aprile a ottobre con orario continuato dalle 10 alle 18 (è prevista la chiusura il lunedì tranne dalla metà di luglio alla fine di agosto).

È importante sottolineare che i portatori di handicap hanno accesso al museo e al parco senza necessità di sostegno.

Come arrivare ad ArcheoParc

ArcheoParc
Madonna di Senales 163 – 39020 Val Senales (BZ) – Italia
Tel. (+39) 0473.67.60.20

In auto
Dall’autostrada A22 del Brennero, uscire a Bolzano Sud e prendere la superstrada per Merano in Val Venosta. Superata la località di Saturno, seguire i segnali di indicazione che conducono alla Val Senales e quindi quelli per ArcheoParc.

Foto e Video