Stati Uniti per Famiglie: Florida

vedi mappa |
Orlando | Stati Uniti

FLORIDA centrale – i parchi di divertimento

Gli Stati Uniti sono assolutamente una destinazione particolarmente adatta alle vacanze di famiglie con bambini. Tanti, e di ottima qualità, sono i servizi disponibili. Gli spostamenti sono facili e l’igiene è innegabile. Fra i 50 stati della federazione, quello che più stimola la fantasia ed evoca il divertimento e la spensieratezza è senza dubbio la Florida. Questa penisola che si estende nel mar dei Caraibi e chiude la parte nord-orientale del Golfo del Messico, rappresenta la destinazione ideale per una vacanza in famiglia sia per gli stranieri che per gli statunitensi stessi. Il clima tropicale garantisce un’ottima opportunità per genitori e bambini di vivere le giornate all’aria aperta per gran parte dell’anno ed in questo contesto vengono valorizzati i numerosi parchi a tema che, negli anni, sono sorti nei dintorni di Orlando.

Orlando si trova nel centro quasi esatto dello stato della Florida. Poco più di un paio di ore di auto da Miami e quasi a metà strada fra la costa del Golfo del Messico e quella dell’Oceano Atlantico.

Il parco che maggiormente colpisce la fantasia e l’immaginazione di grandi e piccoli è WaltDisneyWorld.

DisneyWorld è stato creato agli inizi degli anni ’70 nell’enorme comprensorio di Lake Buena Vista. Nel parco la magia è tangibile e cattura irrimediabilmente i bambini, ed anche i loro genitori. Il divertimento è per tutti e la fiabesca atmosfera trasporta i visitatori in un ambiente spensierato e fantastico dove le preoccupazioni più assillanti sono quale attrazione provare prima delle altre o quale sia il punto migliore per vedere adeguatamente le varie parate di carri e personaggi Disney che si susseguono ad orari fissi nella giornata. Gli adulti, riscopertisi bambini, passeranno ore spensierate fra spettacoli, parate, musica e sorrisi ed i bambini vivranno l’ambiente dei personaggi delle loro storie preferite. Tutto questo in un contesto di estrema accuratezza, ordine, pulizia e tanti, tanti colori.

DisneyWorld, ad oggi, si compone di ben quattro parchi: il Magic Kingdom, il regno delle fiabe e della fantasia: Cenerentola; Biancaneve; Dumbo; Peter Pan; Pinocchio così come i Pirati dei Caraibi o la casa dei fantasmi. Non mancano, poi, incursioni nel mondo delle miniere incantate, un viaggio sul vecchio battello a ruota del Mississippi ed una divertente corsa sul trenino del circo. Il villaggio di frontiera di Davy Crockett, il mondo del futuro ed il piccolo paese di Topolino. Tutti i bambini (grandi e piccoli) e le loro famiglie potranno anche rilassarsi sul vecchio treno a vapore che gira intorno al Magic Kingdom ed effettua fermate ad ogni punto di interesse per permettere a tutti di scendere e visitare le cinque aree del parco. Il Magic Kingdom, infatti, si divide in Main Street U.S.A.; Adventureland; Tomorrowland; Fantasyland e Frontierland.

Il secondo parco di DisneyWorld è Epcot: diviso fra la parte destinata alla scienza (con un enorme acquario tropicale; una visita nelle terre dei dinosauri ed un’occhiata alle coltivazioni sperimentali della NASA) e la grande passeggiata attorno al lago dove sono ricostruite alcune piazze importanti di vari paesi del mondo: il Messico; la Cina; l’Italia, la Germania, la Norvegia, il Marocco, la Francia, l’Inghilterra ed il Canada.

Il terzo parco del comprensorio è Hollywood Studios dove si può vivere la magia del cinema e capire qualcosa di più degli effetti speciali saltando da un set cinematografico ad uno studio di doppiaggio ed emozionandosi con lo spettacolo mozzafiato degli stuntmen o con una caduta nel vuoto di circa quindici metri nell’attrazione Hollywood Tower of Terror…. Chiaramente la massima sicurezza è sempre garantita.

Ultimo parco in ordine di realizzazione, ma non per questo meno entusiasmante, è Animal Kingdom dove si può compiere un interessante safari fra veri animali della savana o scoprire le grotte dello Yeti in montagne russe mozzafiato od anche lasciarsi trasportare dalle rapide di un turbolento torrente in un gommone circolare (se ne esce bagnati ma soddisfatti)

Visitare questi parchi è senz’altro l’occasione per condividere il divertimento in famiglia. I bambini apprezzeranno di potersi divertire in maniera spensierata insieme ai propri genitori e gli adulti saranno soddisfatti di potersi lasciare liberamente andare al divertimento insieme ai propri figli condividendo quello spirito di gioioso entusiasmo tipico dell’infanzia.

Il divertimento e la magia, però, non finiscono qui, ad Orlando. A pochi passi da DisneyWorld si trova un altro magnifico parco: Universal Studios. Qui le attrazioni sono inspirate dai principali film degli studi Universal da “Lo Squalo” a “Shrek”, da “Ritorno al Futuro” a “King Kong”, da “Terminator” a “ET” (quest’ultimo particolarmente apprezzato dai bambini) ed oltre, attraverso la storia del cinema americano. Anche agli Universal Studios le famiglie potranno passare una giornata di spensierato divertimento.

E poi ci possiamo immaginare la sorpresa e lo stupore dei visitatori trovandosi a tu per tu con delfini, balene, foche, squali ed ogni altro tipo di animale acquatico nel bellissimo SeaWorld: un enorme parco marino dove passare un’intera giornata fra esibizioni acrobatiche di simpatici cetacei o divertentissimi spettacoli con le foche. Con i delfini si può anche giocare gettando loro appositi oggetti di gomma e facendoseli riportare. Oltre al divertimento questo contatto con gli animali può risultare altamente educativo per i bambini che imparano così a conoscere qualcosa di più del fantastico ambiente oceanico.

Sempre ad Orlando è stato recentemente aperto un parco interamente dedicato al mondo di Harry Potter e diviso in due zone: il magico villaggio di Hogsmeade ed il pittoresco castello sede della scuola di magia di Hogwarts.

A poca distanza da Orlando, sulla costa orientale affacciata sull’Oceano Atlantico, si trova Cape Canaveral con il suo famosissimo Kennedy Space Center, base di lancio di navette interplanetarie comprese tutte le navicelle della serie Shuttle. Il centro può essere visitato in circa due ore e sicuramente risulterà essere un’esperienza entusiasmante ed indimenticabile per i piccoli così come per i genitori che potranno rivivere i momenti emozionanti dello sbarco sulla Luna, (ascoltando la registrazione delle conversazioni che avvennero nel momento dell’allunaggio) durante la visita alla sala operativa dalla quale furono gestite tutte quelle operazioni.

FLORIDA-meridionale – le bellezze naturali

La Florida è anche il selvaggio parco naturale degli Everglades, un ecosistema unico costituito da paludi salmastre e terre coltivate, dove si può serenamente passeggiare fra gli alligatori e visitare in barca le acque paludose che si affacciano sul Golfo del Messico abitate da delfini dal naso a bottiglia e da coloratissimi uccelli di varie specie. La lussureggiante vegetazione è costituita essenzialmente da mangrovie. Gli Everglades sono la più vasta distesa subtropicale degli Stati Uniti ed il secondo parco nazionale più vasto (dopo Yellowstone).

Non ci possiamo, poi, assolutamente dimenticare delle Keys (parola che deriva dallo spagnolo Cayo e che, nella zona dei Caraibi, è utilizzata per definire un isolotto che emerga solo di pochi metri sul livello del mare e che abbia un’estensione di almeno quattro ettari). Le Keys sono un cordone di isolotti che si protende nel Golfo del Messico per poco più di duecento chilometri. Ad oggi sono tutti collegati (e quindi raggiungibili) da una spettacolare superstrada sopraelevata che è stata terminata nel 1938 utilizzando ciò che rimaneva di una serie di ponti che erano serviti a sostenere una linea ferroviaria costruita nel 1912 (che rendeva accessibili per la prima volta gli isolotti senza l’uso di natanti) e distrutta da un tremendo uragano nel 1935.

La più famosa, nonché la più meridionale, delle Keys è Key West: dista solo centoquarantacinque chilometri circa da Cuba (e più di duecento da Miami), è ricoperta da pittoresche mangrovie ed è famosa per essere stata il rifugio dorato di Ernest Hemingway dal 1931 al 1940. Arrivando a Key West non si deve perdere l’occasione di visitare la casa (oggi un museo) dove Hemingway ha abitato in quel periodo.

Le Keys sono anche caratterizzate da bassi fondali tropicali, acqua del mare color smeraldo ed una non profonda barriera corallina.

Infine non possiamo proprio tralasciare le enormi spiagge bianche affacciate sull’Oceano Atlantico; i quartieri Art Decò di Miami Beach e la enorme quantità di altri piccoli parchi naturali dove poter scoprire la ricchezza della fauna della Florida: dai serpenti di tutti i tipi alle iguane; dai pappagalli di mille colori agli alligatori.

Tutti i bambini (e le loro famiglie) riporteranno a casa ricordi indissolubili di una vacanza divertente, emozionante, istruttiva, avventurosa ed allo stesso tempo serena.

La perfetta organizzazione degli Stati Uniti rende il viaggio in famiglia rilassante e lascia il tempo e la serenità per gustare pienamente ciò che si sta visitando.

Marco Ciaranfi