Carinzia paradiso invernale per le vacanze delle famiglie

Family Hotel in Carinzia
vedi mappa |
Klagenfurt | Austria

Una vacanza invernale con i bambini in Carinzia, nel Land più meridionale d’Austria, è improntata alla gioia di vivere e al piacere di fare movimento salutare in un paesaggio alpino molto variegato che può beneficiare di un clima invernale mite e particolarmente soleggiato.

Neve sicura, piste ampie, snowpark, funpark o piste a cunette. Principianti ed esperti dello sci alpino si divertono su piste perfette, senza tempi d’attesa agli impianti di risalita, assaporando il tepore del sole. Inoltre, tante comodità assicurano il massimo del comfort: dagli impianti di risalita con sedili riscaldati alle saune agli infrarossi sulle piste da sci, e persino taxi con carrozza e cavalli. I più grandicelli possono mettere alla prova le proprie capacità negli snowpark oppure sfidare i papà sui percorsi di velocità.

I più piccoli si divertiranno con gli sci e le simpatiche mascotte che ballano e cantano. Le 30 aree sciistiche della Carinzia e del Tirolo orientale garantiscono varietà e divertimento su circa 800 chilometri di piste. Su tutte merita una nota l’Alpe Gerlitzen, il monte di casa di Villach, premiato con il marchio di qualità “Welcome Beginners” dalla federazione funivie in virtù dell’adeguatezza della zona sciistica per i principianti. L’Alpe offre tutto per trascorrere giornate indimenticabili sulla neve con tutta la famiglia: piste ampie, parchi giochi sulla neve, gastronomia a misura di bambino e strutture alberghiere per le famiglie.

Mentre sciatori, freerider e sci alpinisti si scatenano sui pendii, i fondisti scoprono gli itinerari panoramici più belli e i pattinatori si godono il paesaggio invernale sul ghiaccio naturale dei laghi. Il lago Weissensee è ad esempio la pista di pattinaggio naturale più grande d’Europa con lo strato di ghiaccio che raggiunge i 40 cm di spessore.

L’area di sport invernali di Bad Kleinkirchheim ha ideato la proposta “Familien-Euro”: i bambini fino a 12 anni d’età, accompagnati dai genitori, possono sciare su circa 100 chilometri di piste al prezzo di 1 euro al giorno. Si può scegliere se noleggiare sci o snowboard. Dal 4 marzo 2017 lo skipass è gratis e l’ingresso alle terme scontato del 50% per ogni famiglia che soggiorna in uno degli alloggi convenzionati.

Eventi e attrazioni

Numerosissime sono le attrazioni in tutto il Land a livello artistico, gastronomico e musicale, e oltre un centinaio possono essere visitate gratuitamente con la tessera Kärnten Card, compresi musei, strade panoramiche, funivie, battelli, parchi acquatici, giardini zoologici e parchi faunistici.

Vi siete sempre chiesti come sono stati costruiti i castelli medievali? Allora non dovete perdervi una visita al cantiere del castello di Friesach. Qui sta sorgendo una vera rocca medievale su di un’area di 4000 m². La peculiarità è che il castello viene costruito esclusivamente con le tecniche artigianali dell’epoca: gli operai dispongono degli stessi attrezzi usati mille anni fa, niente moderne macchine o utensili, né motori in funzione, la forza lavoro è fornita solo dall’uomo e dagli animali. Per i bambini si svolgono visite guidate con Frizzy, la mascotte capocantiere, desiderosa di svelare ai piccoli ospiti i segreti nascosti nel cantiere del castello.

Durante l’Avvento carinziano, si respira un’atmosfera speciale sul lago Wörthersee, fra gite in battello, eventi folcloristici e una corona d’Avvento galleggiante. A Velden i bambini vengono preparati per diventare aiutanti di Gesù Bambino e il comune in riva al lago si trasforma in un paradiso d’angeli. A Pörtschach ci si scalda intorno al falò ascoltando i canti tradizionali. Dal 2016 sul Katschberg è presente una nuova attrazione: il sentiero dell’Avvento (“Adventweg”) di 2,8 chilometri si snoda a circa 1.700 metri di altitudine toccando varie stazioni ubicate in vecchi fienili e dedicate a diversi temi natalizi tipici dell’Austria: botteghe artigianali, laboratorio degli orsacchiotti, bar del tè, baita della musica, un programma di eventi, gite in carrozza a cavalli, lanterne e altro ancora.

Anche la gastronomia in Carinzia occupa un posto speciale. E dal momento che qui s’incontrano i confini di Austria, Italia e Slovenia, la cucina è influenzata dai piatti gourmet della zona dell’Alpe-Adria dove freschi ingredienti locali, antiche tradizioni gastronomiche e moderne interpretazioni si fondono in un insieme particolarmente gustoso. Anche il vino, il sidro (“Most”) e l’acquavite (“Schnaps”) sono spesso fatti in casa. Assolutamente da non perdere: i tortelloni carinziani al formaggio (“Kärntner Käsnudel”), il tipico dolce “Reindling”, la trota di lago “Kärntner Laxn”, lo speck della Gailtal e la grappa di pino cembro (“Zirbenschnaps”).

Qui nei romantici villaggi alpini e nelle valli sul versante sud delle Alpi austriache, si punta sulla tradizione e sulle delizie fatte in casa. A tutti i genitori è capitato, o capiterà presto, di rispondere a domande del tipo “Come vengono prodotti il burro e il formaggio? Perché la crosta del formaggio a volte è croccante e a volte è morbida? Quante ci vuole per ottenere del gustoso succo di mele? Con quali erbe si prepara una squisita crema spalmabile alla ricotta? Da dove viene il miele?” Domande su domande a cui le vacanze in Carinzia danno risposte complete. Per esempio a Irschen, il paese delle erbe, alla festa del miele a Hermagor, con la preparazione del pane nella valle Lesachtal, alla raccolta delle mele nella valle Lavanttal o presso il caseificio “Schaukäserei” a malga Tressdorfer Alm presso Hermagor.

La Carinzia è la regione dove riscoprire con tutti i sensi il “sapore dell’infanzia”.

di Elisabetta Redaelli
Foto ® Kärnten Werbung, Franz Gerdl – Daniel Zupanc – Tine Steinthaler

Clicca qui e scopri gli hotel per bambini ideali
per la tua vacanza in Carinzia

Foto e Video