Trekking con bambini: cosa portare?

In estate, le montagne regalano la possibilità di fare moltissime escursioni, anche con sentieri adatti alle famiglie. Quando si hanno bambini piccoli si pensa che molte attività non possano essere più praticate. Certo le difficoltà sono maggiori, però nulla vieta di attrezzarsi adeguatamente per svolgerle con tutta la famiglia.

Fare trekking con i bambini è un modo meraviglioso per avvicinarli alla natura, esplorare i boschi, conoscere gli animali. L’importante è saper guardare il mondo con i loro occhi, in una parola: giocare, prendere tutto come un gioco, andare a caccia di fiori, frutti, animaletti, guardare ciò che ci circonda e raccontarlo, creando favole e luoghi magici, cercando di stimolare la loro fantasia.

Indipendentemente dall’età dei bambini, per evitare che una serie infinita di capricci rovini la giornata è fondamentale scegliere un percorso adeguato alle capacità fisiche dei bambini, e seguire qualche piccolo consiglio pratico su come intrattenerli e come vestirli.

Durante una escursione è fondamentale essere preparati, occorre sempre avere con sè tutto l’occorrente per piccoli imprevisti e per repentini cambi climatici.

Ecco le cose fondamentali che non possono mancare:

Abbigliamento:

  • Scarpe da trekking (ne esistono di alte, che proteggono la caviglia e basse; in entrambi i casi si possono acquistare in base alla difficoltà dei percorsi; importante è non utilizzare scarpe da tennis con suole lisce o sandali);
  • calze e biancheria da trekking (sconsigliato il cotone);
  • Felpa o pile;
  • Sciarpa (protegge dall’aria e assorbe il sudore);
  • Kway (in alta quota è normale che si verifichino repentini cambi di clima quindi è utile essere attrezzati indipendentemente dal tempo che fa quando si parte);
  • Giacche a vento;
  • Pantaloni, meglio se ‘divisibili’;
  • Costume, se durante il tragitto è prevista la possibilità di fare un bagno;
  • Almeno un paio di calze alte di ricambio;
  • Cappello (per ripararsi dal sole e/o di lana, per il freddo);
  • Occhiali da sole.

Altro:

  • Borraccia (che lungo il sentiero può essere riempita con l’acqua delle sorgenti);
  • Zainetto leggero se il bimbo vuole “sentirsi grande”;
  • Un asciugamano in caso di bagnetto o tuffi in fiumi e laghetti;
  • Snack e frutta;
  • Mini kit di Primo Soccorso (disinfettante, cerotti);
  • Uno o due giochi piccoli, leggeri e adatti all’escursione da far usare ai bambini durante le pause;
  • Crema solare con protezione alta, soprattutto per i bambini (anche se è fresco, in alta quota il sole può essere molto dannoso).

I bambini sono pieni di energie, le loro menti immaginano, non sono attratti dal silenzio, dalla quiete, dalla sensazione di pace che spesso regala la montagna, dall’imponenza delle altezze, dalla magnificenza dei panorami. Loro si soffermano sui dettagli: sono attratti dagli insetti, dalle pozzanghere, dall’erba bagnata, dalle pietre, dai rami spezzati, dai formicai. Tutto diventa un’immensa, fantastica avventura.

Il trekking con tutta la famiglia è un’esperienza che può sembrare impossibile, ma non lo è, basterà armarsi di buona volontà e dell’attrezzatura giusta per vivere una meravigliosa giornata.