I 10 (+1) animali da vedere al Parco del Gran Paradiso

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso, a cavallo tra Valle D’Aosta e Piemonte, è caratterizzato da paesaggi incontaminati, laghi, montagne e praterie che ne fanno un habitat perfetto per molti animali.

Ecco quali sono gli abitanti protagonisti di questo fantastico ecosistema:

 

1. Lo stambecco, re delle montagne con grandi corna e manto marrone, si trova perfettamente a suo agio ad alta quota sulle pareti rocciose. Il parco tutela e protegge questo animale che rischia l’estinzione.

 

2. La marmotta vive nelle praterie, in inverno va in letargo e in primavera si risveglia alla ricerca di germogli e bacche. Si avvista facilmente in tutto il parco.

 

3. Il gipeto, o avvoltoio barbuto, è uno dei più rari avvoltoi d’Europa e si nutre di carcasse. De gustibus!

 

4. L’aquila reale, uno dei rapaci più grandi e potenti del mondo, si nasconde tra le rocce ad alta quota. La sua apertura alare raggiunge i 2 metri e nidifica in tutte le valli del parco.

 

5. Il camoscio, di dimensioni medie e piccole e corna ad uncino, vive sui versanti molto ripidi ma si muove con estrema agilità grazie ai suoi particolari zoccoli. Si avvista molto facilmente.

 

6. Il lupo, animale molto schivo e difficile da avvistare, è tornato da poco a far parte del parco.

 

7. La salamandra, piccolo anfibio simile alla lucertola, la si riconosce per le sue macchie gialle che servono da avvertimento ai predatori.

 

8. Il salmerino, pesce simile al salmone, è un pericolo per la biodiversità del parco in quanto fa strage dei piccoli abitanti dei laghi. I ricercatori stanno cercando di risolvere questo problema con un progetto ad hoc.

 

9. Le farfalle sono presenti in decine di specie all’interno del parco e vengono ospitate nel Giardino Botanico Alpino Paradisia. Un luogo magico da visitare assolutamente!

 

10. La formica rufa, di colore rosso ruggine, è possibile avvistarla mentre opera all’interno dei suoi formicai vicino gli agrifogli. Uno spettacolo di ingegneria e operosità da osservare senza toccare!

 

E infine… la moscotte del Parco, la Volpe Caterina che si aggira nei pressi del lago Serrù. Il consiglio per avvistarla è partecipare alla manifestazione A piedi tra le nuvole. Non sarà difficile incontrarla!