Ecco le spiagge elette Bandiera Blu 2015

Anche quest’anno la FEE, Foundation for Environmental Education, ha assegnato i riconoscimenti Bandiera Blu alle località che rispettano determinati criteri quali gestione del territorio, educazione ambientale e promozione di un turismo sostenibile, per un totale di 280 spiagge sul territorio italiano.

Con ben 23 Bandiere quest’anno la regione che conquista il primo posto è la Liguria a cui si aggiungono tre nuove spiagge: Borghetto Santo Spirito, Taggia e Santa Margherita.

In generale si registra un incremento di puntini blu sulla mappa dei comuni rivieraschi, 11 sono infatti le nuove entrate e 4 le uscite rispetto allo scorso anno.
Non abbandonano il podio la Toscana, al secondo posto con le sue 18 Bandiere Blu, e le Marche che con 17 riconoscimenti restano al terzo posto, anche se entrambe le regioni non registrano new entry.

A seguire troviamo la Campania al quarto posto con 14 bandiere che conquista la spiaggia di Capaccio (Salerno), la Puglia al quinto con 11 bandiere di cui la nuova Castellaneta (Taranto), l’Emilia Romagna con 9, Lazio, Sardegna e Veneto con 8 registrano rispettivamente le nuove bandiere a Terracina (Latina), Castelsardo e Sorso (Sassari), Rosolina (Rovigo).

Abruzzo e Sicilia ottengono entrambe 5 bandiere ma ne perdono due rispetto allo scorso anno. La Sicilia conquista però un nuovo riconoscimento per la spiaggia di Tusa (Messina) che quest’anno potrà vantare il titolo di Bandiera Blu.

Infine, la Calabria ottiene 4 bandiere, il Molise 3, il Friuli 2 e la Basilicata 1.

Anche per le località lacustri si è registrato un incremento di comuni virtuosi e sono state premiate: Trentino Alto Adige (5 località), Piemonte (2) con Cannobio come novità, e Lombardia con 1.

Per ottenere il riconoscimento di Bandiera Blu l’iter è abbastanza lungo e coinvolge vari Enti. La Giuria nazionale è infatti accompagnata dal Ministero dei Beni Culturali e da quello delle Politiche Agricole, assessorati al turismo e dalla Guardia Costiera che danno il loro supporto nella valutazione delle spiagge.

Fare bene all’ambiente e valorizzare il nostro territorio non può che apportare benefici in primo luogo per i cittadini e per l’ecosistema e una buona gestione permette di rendere una località un’attrazione turistica. Ottenere la Bandiera Blu significa poter contare su un rafforzamento dell’immagine e un aumento reale della soddisfazione da parte sia dei turisti che dei residenti.