MENU DI NAVIGAZIONE
Ristorazione di qualità con tante attenzioni per i bambini
Vacanze adrenaliniche nei più bei parchi per famiglie - bimboinviaggio.com
Idee ed offerte speciali per vacanze in montagna formato famiglia
Vacanze in Agriturismo con mamma e papà
Destinazioni mare da sogno per famiglie - bimboinviaggio.com
I migliori hotel a misura di bambino - bimboinviaggio.com

I tropici adatti ai bambini

natale ai tropici con i bambini

I tropici adatti ai bambini

Per chi vuole davvero staccare, ecco una carrellata di mete “al caldo” ricche di tappe sorprendenti per i piccoli, ma anche sicure e senza necessità di vaccinazioni. Prima, però, va premesso che nella scelta di un viaggio a lungo raggio vanno tenute soprattutto in conto le esigenze dei nostri piccoli: hanno bisogno dei loro tempi e ritmi a cui è doveroso adeguarsi.

Il clima della destinazione dev’essere mite e ventilato, le persone e la cultura locale (cibo compreso) abbordabili da un cucciolo che non ne è abituato. Quanto ai tragitti, quelli lunghi in macchina vanno evitati perché non permettono loro di muoversi, né di dormire tranquilli. Prevedete infine di distrarli nei lunghi viaggi aerei scegliendo bene la compagnia aerea e i suoi servizi: quelle “kids friendly” forniscono giocattoli, li intrattengono con curiosità aeronautiche, riservano loro (su prenotazione) pasti particolari e il bassinet, una specie di culla da appendere di fronte al sedile del genitore che è ideale se ha meno di 8 mesi.

E ora, si parte!

DESTINAZIONE CARAIBI: ST. VINCENT E GRENADINE…
Anche l’arcipelago caraibico di St Vincent e Grenadine è una destinazione sicura, ospitale e confortevole, caratteristiche che la rendono perfetta per una vacanza in famiglia, con un eccezionale numero di attività per grandi e piccoli.
Le spiagge sono praticamente piscine naturali con acqua tiepida, mentre la sabbia sottile e dorata è ideale per i castelli di sabbia. I ragazzi più grandi possono divertirsi con il boogie boarding a Brighton Beach di St Vincent, una spiaggia di sabbia nera con onde alte.

In queste acque vivono ben 20 specie di balene e delfini, che si possono avvistare nelle escursioni in barca con guide esperte che grazie all’idrofono (uno strumento quasi magico che permette di ascoltarne il verso) riconoscono i differenti esemplari. Le escursioni durano tra le due e le quattro ore e sono organizzate durante tutto l’arco della giornata.

Un’escursione molto apprezzata dai ragazzi è anche la scalata del Vulcano La Soufrière che dai suoi 1.234 metri domina l’isola con indimenticabili vedute. Prenotare una visita guidata è il modo migliore per affrontare la camminata che, passando attraverso le piantagioni di bambù, la foresta pluviale e le distese di roccia lavica, giunge fino alla vetta. Da qui è possibile calarsi con la corda all’interno del cratere oppure immergersi nei bagni di fango ricchi di minerali per un po’ di relax. Si possono scegliere due differenti sentieri, quello più rilassante sul versante orientale e quello più avventuroso con partenza dalla costa occidentale.

Immerse nella foresta pluviale di St Vincent, le cascate rappresentano un’alternativa al bagno nell’oceano. Le due Dark View Fall, ai piedi del vulcano, nella Richmond Valley, sono costituite da rocce originate dalla lava e raggiungono un’altezza di 70 metri. A poca distanza, le Trinity Fall sono composte da tre salti che formano due piscine naturali con effetto Jacuzzi, perfette per nuotare e rilassarsi. Le Fall of Baleine, nell’estremità nord-occidentale dell’isola, possono essere raggiunte soltanto via mare e si trovano a pochi minuti dalla spiaggia.

[Not a valid template]

… E BARBADOS
L’isola di Barbados, grazie alla sua posizione privilegiata, gode tutto l’anno di un clima ideale ed è una destinazione perfetta anche per i viaggiatori più piccoli: spiagge tranquille e baie riparate della costa ovest sono adatte a nuotare, fare snorkeling, praticare sport acquatici in sicurezza, esplorando così la vita marina.
Per esplorare i colorati fondali marini di Barbados non serve infatti essere esperti: può immergersi tutta la famiglia fino a 40 metri di profondità a bordo di veri e propri sottomarini con 28 posti e oblò su entrambi i lati da cui ammirare coralli, tartarughe, pesci caraibici e relitti sommersi lungo la barriera corallina della costa orientale di Barbados (si chiamano Atlantis Submarines).

Un’emozione da non perdere è poi il bagno con le tartarughe: si può partire a bordo dei tanti tour in barca in partenza da Bridgetown (ad esempio quello organizzato da Tiami Catamarans): sono escursioni che in genere durano una giornata.
L’entroterra non è da meno: nel cuore di Barbados si trova Harrison’s Cave, uno spettacolo di stalattiti, stalagmiti, ruscelli, laghi e cascate. È un sistema di grotte lungo 2.3 km da visitare a bordo di un trenino (i ragazzi sotto i 12 anni accedono alla grotta con una riduzione del 50% rispetto al biglietto pieno, che costa circa 18 euro).

La Barbados Wildlife Reserve, poi, è il posto giusto per una giornata all’insegna della natura e per incontri ravvicinati con i più simpatici abitanti dell’isola: scimmie verdi, tartarughe, iguana, pellicani e persino cervi. L’accesso a questa riserva dà diritto anche all’ingresso a Grenade Hall Forest and Signal Station: oltre 2 km di sentieri nella foresta per conoscere come vengono impiegate le piante officinali dall’antichità ai nostri giorni. Presso la Signal Station vengono poi illustrati i sistemi con cui l’artiglieria Reale nel 1800 comunicava con Bridgetown con telescopi e bandiere: un modo divertente per conoscere la storia dell’isola e fare una specie di viaggio nel tempo.

SULLE ISOLE AFRICANE: MAURITIUS…
Mauritius e Seychelles sono senza dubbio due mete da valutare: Mauritius perché, oltre al mare incantevole (l’oceano con le mille sfumature tra il blu e il verde, i fondali popolati da migliaia di pesci e coralli e le spiagge hanno una soffice sabbia), offre la possibilità di praticare numerose escursioni culturali e sportive facili e di gran fascino: il paesaggio che dall’aeroporto va a Port Louis è un ininterrotto ondeggiare di piumini argentei in cima al bambù, le canne da zucchero.

Da non perdere è il museo L’Aventure du Sucre (www.aventuredusucre.com): 5000 metri quadri ricavati da una vecchia fabbrica di zucchero, in cui si scopre fase per fase come funzionava la lavorazione del dolce oro bianco. A proposito di prelibatezze, i piccoli si divertiranno ad assaporare le leccornie locali: dalle patatine alla banana fritta, alle marmellate di papaya e vaniglia, alle lattine di succo di mango.

[Not a valid template]

Imperdibile spettacolo è anche quello offerto da Le Souffleur, una scogliera panoramica con onde alte fino a venti metri che si infrangono su uno sperone di roccia e giocano coi raggi del sole dando vita all’arcobaleno, mentre mille goccioline di onde arrivano sulla pelle. Lo stesso gioco si fa a Gris Gris, poco lontano, dove sembra di essere in Irlanda, con la scogliera ricoperta di erba. Imperdibile è poi Le Morne, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Qui si succedono Britannia, Bel Ombre, La Prairie: spiagge dall’acqua cristallina, spesso talmente incontaminate che l’erba arriva fino a riva.

Infine, il volo con Air Mauritius, è molto comodo anche per i bambini: sapendo che la causa di molti disagi è data dalla secchezza dell’aria in aereo durante il volo, la compagnia ha deciso di combatterla innalzando il tasso d’umidità in cabina dal 5 al 25%, così evitando tutti i fastidi dovuti alla disidratazione e rendendo anche il viaggio un’esperienza piacevole: da tenere d’occhio soprattutto tra febbraio e luglio, quando per il turismo qui è bassa stagione e la compagnia aerea offre prezzi scontatissimi (www.airmauritius.com).

…E SEYCHELLES
Seychelles, per il suo mare digradante e la sabbia fine, si rivela molto ospitale anche per i più piccini, i quali saranno sicuramente affascinati dai numerosi pesci, ma soprattutto dal fenomeno del plancton che, al chiaro di luna, la notte fa brillare il mare!

Nell’arcipelago, La Digue è un paradiso per grandi e piccini: qui le auto non esistono e i taxi sono carretti trainati da buoi. Si gira in bicicletta su strade facilissime da percorrere (ci sono molti punti noleggio).
Sull’isola di Praslin invece è imperdibile la Vallee de Mai, Patrimonio Mondiale Unesco, un luogo incontaminato che è anche l’unico punto del mondo in cui cresce il Coco de mer, un frutto enorme che è il fulcro di miti e leggende legati al Paradiso Terrestre.

PIU’ VICINO, IN MAROCCO: ANCHE SOLO PER UN WEEKEND
Economico, sicuro e vicino, il Marocco offre mare, sole, deserto, temperature miti, atmosfere da mille e una notte oltre a una grande ricchezza culturale ed artistica: le città imperiali e le stanze delle kasbah rappresentano per i più piccoli nuovi mondi da esplorare. Senza contare la magia del deserto: è la tappa in cui anche gli adulti si incantano a guardare cammelli e dromedari e tornano bambini rotolando dalle dune. E il bello è che il volo dura solo 3 ore.

Isabella Elena Avanzini
Immagini: Ufficio del Turismo delleSeychelles, Barbados Tourism Authority