MENU DI NAVIGAZIONE
Parco Nazionale Los Haitises: scopri la location di Jurassic Park e dei Pirati dei Caraibi

Parco Nazionale Los Haitises: scopri la location di Jurassic Park e dei Pirati dei Caraibi

parco nazionale los haitises repubblica dominicana

Da visitare con i bambini il parco nazionale Los Haitises nella Repubblica Dominicana

Il Parco Nazionale Los Haitises, situato nella baia di Samaná in Repubblica Dominicana, è stato inserito nella Top 10 delle regioni da visitare nel 2018 secondo Lonely Planet, che ha recentemente pubblicato “Best in Travel 2018”, l’appuntamento annuale più atteso da tutti i viaggiatori internazionali. Il volume indica Los Haitises come una delle mete da non perdere nell’anno che verrà. Vi spieghiamo perché.

Aggiunto alla rete dei Parchi Nazionali della Repubblica Dominicana nel 1976, Los Haitises (1375 km2) è una vera e propria oasi, dove la natura è protagonista assoluta: oltre 60 isolotti di formazione calcarea, i cosiddetti “mogotes”, spuntano dall’acqua cristallina mostrando una rigogliosa vegetazione composta da oltre novanta specie di piante, tra cui meritano una menzione speciale le mangrovie, che formano la più grande foresta del paese. Chi visita il parco naturale avrà la possibilità di osservare da vicino questi arbusti, conosciuti anche come “radici del mare”, facendo attenzione a non danneggiarli poiché considerati indispensabili per la protezione di molluschi, crostacei e altre creature marine.

Ma non è tutto: la zona è popolata da ben 112 specie di volatili – in particolare aironi, pellicani e trampoliere – motivo per il quale viene soprannominata “santuario degli uccelli”. Completano il paesaggio cascate scenografiche, piscine naturali e baie deserte di morbida sabbia bianca.

Questa magnifica costellazione di isolotti è apparsa sui grandi schermi ben due volte, facendo sognare grandi e piccini: proprio qui sono stati girati Jurassic Park e Pirati dei Caraibi, due saghe apprezzate in tutto il mondo, non solo per le vicende raccontate ma anche per l’incantevole ambientazione dove è possibile ritrovare la pace dei sensi a contatto con la natura.

Il parco di Los Haitises si raggiunge esclusivamente in barca, idealmente al mattino, quando il mare è più calmo. Le escursioni, della durata di mezza giornata, partono dal porto di Santa Barbara. Navigando dolcemente tra il labirinto di isolotti si ha la sensazione di trovarsi in un luogo remoto dove si respira un’atmosfera quasi primitiva.

Dopo aver attraversato la foresta di mangrovie, si fa tappa nelle cuevas, immense grotte scavate dal mare dove trovarono rifugio i Taino, la prima popolazione amerindia che abitò i Caraibi, i quali lasciarono traccia del loro passaggio attraverso disegni rupestri precolombiani che nessuno è mai riuscito a decifrare.

Altri punti da visitare all’interno del parco sono: La Pesquera, un piccolo villaggio di capanne abitato solamente da pescatori, dove il tempo sembra essersi fermato; la Bocca dello Squalo e il punto in cui sfocia il fiume Naranjo dove è possibile tuffarsi nelle sue acque trasparenti e ritrovarsi, dopo solo pochi secondi, circondati da un’infinità di pesci tropicali.

Repubblica Dominicana una destinazione perfetta per tutta la famiglia

Natura rigogliosa, ampie spiagge dorate e acque cristalline, parchi divertimento e naturalistici, sono solo alcune delle attrazioni da scoprire ed esplorare con tutta la famiglia in Repubblica Dominicana. La destinazione gode inoltre di un clima eccellente tutto l’anno, di strutture alberghiere dotate di ogni comfort come i resort all inclusive e i boutique hotel ma anche di soluzioni più tradizionali quali ranchos e cabanas immersi nella natura.

Ecco alcune proposte family friendly nelle varie zone dell’isola:

Un tour nella capitale Santo Domingo sarà un’esperienza unica per un tuffo nell’antica storia coloniale seguendo le tracce del grande navigatore Cristoforo Colombo che scoprì l’isola Hispaniola. La città potrà essere percorsa a piedi o con bicicletta a noleggio ma anche con mezzi divertenti quali il Chu Chu Train o con i Trikke, veicoli eco-friendly su tre ruote. Da non perdere anche il Giardino Botanico con la sua rigogliosa vegetazione tropicale, un paradiso per lunghe passeggiate e per relax, poco fuori dalla città. Nei dintorni di Santo Domingo, a Juan Dolio, oltre a godere di bellissime spiagge caraibiche, merita una visita il parco acquatico Los Delfines, uno dei più grandi dei Caraibi con numerosi scivoli e piscine.

Punta Cana è una destinazione mare completa per i bambini sia per le attrazioni sportive che per l’offerta alberghiera dei resort all inclusive che offrono esperienze uniche per tutta la famiglia. Tra le escursioni disponibili lo ziplining nello Scape Park di Cap Cana o ancora tour in segway al Punta Cana Ecological Foundation.

Nell’area protetta della Laguna di Bávaro si può praticare kayak, tour in barca, camminate percorrendo mangrovie o ancora merita una visita il Parco dei lamantini con percorsi in mezzo alla natura e la replica di un villaggio degli indiani Taino. Non mancano le escursioni acquatiche, tra cui il Dolphin Explorer, un luogo in cui nuotare con delfini, ma anche con squali e razze. Il vicino Marinarium accompagna i turisti a fare snorkeling per esplorare le barriere coralline.

Nella spiaggia di Bávaro si può praticare snorkeling, kayak o paddle surf o da qui si può partire per un’esperienza sulla nave dei Pirati dei Caraibi. Bávaro Adventure Park consente avventure in skywalker, skydiver, zorbing, crazy ball, percorsi in segway, pirate ship, climbing garden, bungee trampoline jumping, paintball e un dinosaur park.

Tra le strutture alberghiere a misura di famiglia, il Barceló Bávaro con il suo Barcy Water Park e il Pirate Island Park, il Meliá Tropical con il Fun Flinstone Adventure Park o il Club Med Punta Cana con programmi di arte circense. L’Ocean Blue & Sands é un resort per famiglie con bungee jumping, sala di bowling e una discoteca per ragazzi o il Sirenis Aqua Games ha il più grande parco acquatico nella zona nord di Punta Cana.

Samanà, paradiso naturale a nord est dell’isola, offre tante attrazioni immersi nella natura. Da metà gennaio a fine marzo è possibile avvistare le balene megattere che si aggirano nella baia per riprodursi in uno spettacolo unico al mondo. O ancora la cascata El Limón offre un avventuroso itinerario attraverso la giungla prima di raggiungere a piedi o a cavallo la cascata per un bagno rinfrescante nell’acqua fredda sotto un’imponente cascata.

Per maggiori informazioni: www.godominicanrepublic.com

Photo credits: Dominican Republic Ministry of Tourism