Con i bambini in treno, idee per gite panoramiche d’autunno sulle rotaie

Con i bambini in treno, idee per gite panoramiche d’autunno sulle rotaie

gite d'autunno in treno con i bambini

Basta anche un solo giorno, ma è bello trascorrere tutto il weekend per un viaggio sulle rotaie con tutta la famiglia. Se ai bambini non piace troppo camminare e siete alla ricerca di un viaggio lento, panoramico, ideale per rilassarsi e guardare fuori dal finestrino, se il vostro sogno è quello di sedere su un vagoncino storico e ammirare il foliage d’autunno o le cime che incominciano a imbiancarsi, questo articolo è quello che fa per voi. Ecco di seguito quattro proposte di vacanza, per gite in trenino, brevi, semplici e divertenti per bimbi in viaggio e genitori curiosi, fra l’Alto Adige e la Sicilia, il Piemonte, la Svizzera e la Lombardia…tutti in carrozza: pronti, partenza, via!

ALTO ADIGE: il trenino del Renon

trenino del renon

Ciuf ciuf…in direzione Bolzano per vedere le cime imbiancate delle Dolomiti! È qui che dal 1907 un delizioso trenino di legno accompagna turisti e curiosi verso la montagna sull’Altipiano del Renon, nel cuore dell’Alto Adige: già alla moda ai tempi della Belle Époque, è chiamato il Treno del Renon, che ancora oggi, ogni giorno e per tutto l’anno, percorre il tratto che collega Soprabolzano e Collabo (le corse partono dalle ore 9.40 fino alle ore 19.10, con frequenza dalla mezz’ora all’ora). Il trenino a scartamento ridotto, cioè che viaggia su rotaie più strette, permette curve più audaci e pendenze maggiori.

Ultimo del suo genere in Alto Adige, il trenino ha alcuni vagoni d’epoca e altri moderni che si alternano sulla via. Tempo di percorrenza? 18 minuti, ma per le famiglie che amano la gita attiva e il trekking permette fermate per  avventurarsi verso numerosi sentieri di montagna e poi c’è la stazione di Soprabolzano da raggiungere con l’emozionante funivia, che vola sui tetti della città, poi sale in alto fino agli incantevoli boschi di montagna.

Prezzi e informazioni: biglietto ordinario: € 3,50, A/R: € 6, gratis per i bambini sotto i sei anni, riduzioni per gruppi a partire da 10 persone. Info: www.ritten.com/it/altipiano/highlight/treno-del-renon.html

PIEMONTE E SVIZZERA: Ferrovia Vigezzina-Centovalli

trenino Vigezzina

Pronti per una vista mozzafiato sospesi fra ponti di ferro e valli sconfinate? La proposta è la panoramica e vertiginosa Ferrovia Vigezzina-Centovalli, che con i suoi trenini bianco-azzurri a scartamento ridotto accompagna turisti e famiglie per 52 chilometri, nella spettacolare tratta da Domodossola a Locarno, attraversando ben 83 ponti e percorrendo 34 gallerie. In circa due ore si arriva sul lago, attraverso la Valle Vigezzo e passando dalla tratta delle Centovalli, così chiamata perché ricoperta di boschi, profili collinari e spettacolari dirupi. Il viaggio è ancora più bello al tempo del foliage d’autunno, che colora le foglie degli alberi e il manto della foresta di sfumature di giallo e rosso, arancione e marrone, rendendo magica l’atmosfera proprio come nelle favole. Da non perdere il punto più elevato: è Santa Maria Maggiore, borgo insignito dalla Bandiera Arancione del Touring Club, a quota 830 metri d’altitudine, luogo ideale per uno stop goloso in uno dei ristoranti che offre menu a base di zucca, stufato di cervo, dolci di castagne e altre specialità d’alta quota. I bambini viaggiano gratis con 2 adulti paganti. Più info e dettagli su: e www.vigezzinacentovalli.com e www.myswitzerland.com/it-it/onsernone-centovalli.html

LOMBARDIA e SVIZZERA: in treno dalla Valtellina a Saint Moritz

trenino del bernina

Avete voglia di scoprire un panorama a 360°? Si parte da Milano per raggiungere Tirano e poi si sale sul trenino rosso del Bernina, quello che unisce la Lombardia alla Svizzera, con arrivo a Saint Moritz: ma non si tratta solo di un panoramico viaggio in treno, ma della trasversale alpina più alta d’Europa (si sale fino ai 2253 metri fino al Passo del Bernina) e di una delle ferrovie ad aderenza naturale più ripide del mondo, iscritta per la sua particolarità e bellezza al Patrimonio Mondiale Unesco. Particolarmente suggestiva grazie al suo tetto in vetri, la speciale carrozza del Bernina Express consente una vista spettacolare a 360°. Da non perdere la foto sul viadotto Elicoidale di Brusio, la vista mozzafiato sul ghiacciaio del Morteratsch e quello sul gruppo montuoso del Bernina, con le bianche e scintillanti cime innevate. I bambini fino a 6 anni non pagano e quelli da 6 a 16 anni, accompagnati da un adulto, pagano la metà del prezzo del biglietto.
Info: www.rhb.ch/it/home e http://www.valtellinaturismo.com

SICILIA: il trenino dell’Etna

sicilia trenino dell'etna

Non è meraviglioso avventurarsi in treno sui fianchi di un vulcano, guardando in lontananza il mare? È il trenino dell’Etna, quello della Circumetnea, che attraversa borghi e piccoli paesi, partendo dalla stazione di Catania e viaggiando fino a Randazzo e poi scendendo verso la costa fino a Riposto, raggiungendo gli 800 metri sul livello del mare. I bambini adoreranno attraversare con lo sguardo la distesa di pietra nera punteggiata di fiori di montagna, il paesaggio coltivato con alberi di mele e pere dell’Etna, fra distese di agrumi, ulivi e fichi d’india di Sicilia, tenendo d’occhio sempre la bianca punta innevata che ricopre il grande cratere. Da non perdere la fermata a Bronte, città del pistacchio, o quella nella bella Castiglione di Sicilia, eletta fra i borghi più belli d’Italia, con il suo centro storico (da sempre teatro di set cinematografici) e i dintorni ricchi di torri, castelli e palazzi storici che valgono il viaggio. In autunno il tour si trasforma nel treno dei vini dell’Etna e così mamme e papà avranno l’occasione di assaggiare un calice di Etna Rosso o Etna Bianco DOC, prodotti dalle cantine alle pendici del vulcano. Info: http://trenodeivinidelletna.circumetnea.it/#orari

Valentina Castellano Chiodo