Tutti al Carnevale di Viareggio. Mamme, papà, bambini: la festa è qui!

Tutti al Carnevale di Viareggio. Mamme, papà, bambini: la festa è qui!

carnevale di viareggio 2017

Siamo finalmente a Febbraio, le giornate si stanno allungando,la mimosa comincia a fiorire, l’inverno è alle spalle e gli animi sono più allegri; perché allora non passare un week end nella deliziosa cittadina di Viareggio e cominciare ad assaporare il profumo del mare?

Il Carnevale può essere l’occasione giusta per decidere di visitare questo angolo di Toscana. I vostri figli ameranno i carri, l’allegria, i coriandoli e le maschere. Viareggio, la capitale del Carnevale italiano, dà appuntamento ai cinque grandi Corsi Mascherati sui Viali a mare.

Per un mese, la città si trasforma in una fabbrica del divertimento tra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi mondiali.

I corsi mascherati

Il triplice colpo di cannone è il segnale inequivocabile che a Viareggio inizia la festa. Sparato dal mare dà, ogni volta, il via alla sfilata dei carri. Come per magia i giganteschi mascheroni prendono vita tra movimenti, musica e balli. Uno spettacolo sempre nuovo, entusiasmante ed affascinante. Cinque i Grandi Corsi Mascherati, concentrati in un mese unico di grandi festeggiamenti.

Il programma del CARNEVALE di VIAREGGIO 2017 in dettaglio

Grandi Corsi Mascherati
I giganteschi carri allegorici in cartapesta sfilano sui Viali a Mare

Domenica 5 febbraio – Ore 15,00
1° CORSO MASCHERATO

Domenica 12 febbraio – Ore 15,00
2° CORSO MASCHERATO

Sabato 18 febbraio – Ore 17,00
3° CORSO MASCHERATO NOTTURNO
Dalle ore 15 sfilata dei Gruppi in maschere. Al termine Grande Spettacolo pirotecnico

Domenica 26 febbraio – Ore 15,00
4° CORSO MASCHERATO

Martedì 28 febbraio – Ore 15,00
5° CORSO MASCHERATO DI CHIUSURA
Al termine la proclamazione dei vincitori
Grande Spettacolo pirotecnico finale

La storia del Carnevale di Viareggio

Ed ora due parole sulla storia del Carnevale di Viareggio dalla fine dell’800 una delle  più grandi manifestazioni folcloristiche italiane.

La prima sfilata di carrozze addobbate a festa nella storica Via Regia, nel cuore della città vecchia, è datata infatti 1873. Fu la prima edizione del grande spettacolo che è oggi il Carnevale di Viareggio. L’idea di una sfilata per festeggiare il Carnevale sbocciò tra i giovani della Viareggio bene di allora che frequentavano il caffè del Casinò.

Era il 24 febbraio 1873; il giorno di Martedì Grasso. Da quel primo nucleo si è sviluppato il Carnevale di Viareggio così come oggi è conosciuto: evento spettacolare tra i più belli e grandiosi del mondo. La fama del Corso Mascherato di Viareggio è cresciuta di pari passo con la crescita delle dimensioni dei carri allegorici.

Sul finire del secolo comparvero in sfilata i carri trionfali, monumenti costruiti in legno, scagliola e juta, modellati da scultori locali ed allestiti da carpentieri e fabbri che in Darsena lavoravano nei cantieri navali. Grazie al trasferimento del circuito delle sfilate dalla Via Regia alla Passeggiata a mare, all’inizio del Novecento, lo spettacolo del Carnevale di Viareggio poté godere di un palcoscenico straordinario, quanto spazioso che stimolò la fantasia e la creatività dei Maestri carristi.

Neppure la prima guerra mondiale riuscì a distruggere la manifestazione. Che si fermò, ma poi riprese i suoi festeggiamenti.

Oggi, insieme al Carnevale di Venezia, è la manifestazione più rappresentativa in Italia del periodo carnascialesco e attira sempre tante famiglie che vengono per ammirare i celebri carri e per divertirsi in serenità e allegria.

di Chiara Rosati, giornalista GIST