Vacanze adrenaliniche nei più bei parchi per famiglie - bimboinviaggio.com
Destinazioni mare da sogno per famiglie - bimboinviaggio.com
Incantesimo Lappone: prenota on line il viaggio a casa di Babbo Natale a Rovaniemi
I migliori hotel a misura di bambino - bimboinviaggio.com
Idee ed offerte speciali per vacanze in montagna formato famiglia
Vacanze in Agriturismo con mamma e papà
Ristorazione di qualità con tante attenzioni per i bambini

La Magia del Natale a New York: magia pura per le famiglie

natale a new york per famiglie

Natale a New York: idee, regali esperienze assolutamente da non perdere con il vostro Bimbo in Viaggio

Non passerà mai di moda ed è una meta che piace a tutta la famiglia. Qual è il più bel regalo per le feste natalizie? Cari genitori, almeno una volta nella vita regalatevi  il Natale a New York con i bambini. È un viaggio che è sempre affascinante, perché i piccoli amano lanciarsi alla scoperta delle tradizioni americane, ma anche andare a caccia di novità e itinerari divertenti, che incantano sia mamma e papà, che il più vivace e curioso Bimboinviaggio.

Natale a New York con i bambini

Natale 2016 a New York offre svaghi per tutti i gusti e tutte le tasche. Ecco di seguito tanti consigli, idee e appuntamenti per apprezzare il magico mondo delle feste, fra shopping, teatri e piste di pattinaggio da fotografia. Nella Grande Mela non è Natale se non si accendono le luci dell’albero e non si anima The Rink, la pista di ghiaccio della Rockfeller Plaza.

Il 30 novembre 2016 una grande folla accorre per vedere l’accensione dell’abete più visitato e famoso degli Stati Uniti d’America, che illumina la piazza di luci colorate che rendono felici turisti e cittadini. Altro appuntamento imperdibile è in agenda per l’11 dicembre, quando centinaia di bambini e giovani musicisti danno vita al Christmas Carrols, il concerto di Natale con canzoni e aree famose, che incoraggiano tutti ad unirsi al coro.

E se l’appetito si fa sentire non rinunciate ad uno spuntino con Babbo Natale…sin dalla colazione si gustano brioches e french toast, uova strapazzate con pancetta e crumble alle mele nel Rockfeller Café e per chi ha cali di zucchero c’è il Candy bar, dove i bambini possono preparare il loro sacchetto di caramelle pieno di bastoncini di zucchero e tanti altri golosi bon bon e cioccolatini.
Info su: https://www.rockefellercenter.com/whats-happening/upcoming/

In tutte le stagioni e dunque anche nel periodo fra Natale e Capodanno, a New York non si può evitare una passeggiata al Central Park, imbiancato dalla neve e quindi ancora più suggestivo. Tutti i bambini della città si armano di slittino e raggiungono alcuni punti caratteristici con i loro dossi per divertirsi fra piccole rapide e scivoli innevati: basta raggiungere la Pilgrim Hill o la Cedar Hill e il divertimento è assicurato. Poi fra i suoi viali e sentieri, i bambini si cimentano nella costruzione di piccoli e grandi pupazzi di neve. Perché non provarci e realizzare tante foto-souvenir? È facile e divertente e non costa niente, così le tasche del papà ringraziano.

Avete voglia di assaggiare una cioccolata calda e iI gingerbread, i tradizionali biscotti a forma d’omino che sono il simbolo delle festività americane? Cercate pastorelli in legno fatti a mano o angioletti d’artigianato come souvenir da regalare? Allora dal 1 al 24 dicembre potete passare al vicino Columbus Circle Holiday Market, per un tradizionale mercatino di Natale, pieno di luci e candele, che ci riporta all’atmosfera di casa e fa venire un briciolo di nostalgia. Se invece optate per un mercato di Natale più grande, con centinaia di banchi e casette che propongono cibi da tutto il mondo e regali per tutti i gusti è il caso di raggiungere il Bryant Park Winter Village, con la pista di pattinaggio gratuita (pattini e slittino si affittano) e centinaia di attività a cui partecipare (fino al 3 gennaio!). I bambini saranno entusiasti e non sarà facile convincere tutti a tornare in hotel.
Info su: http://wintervillage.org/shop/overview

Babbo Natale

Lettera a Babbo Natale da Macy’s: i bambini scrivono i loro desideri e Macy’s dona 1 dollaro in beneficenza per ogni busta diretta a Santa Claus. Si chiama #SantaProject e tutti i bambini possono farlo.

Scrivere una lettera a Babbo Natale è sempre una bellissima idea. Entrate nell’atmosfera incantata di Macy’s, il noto megastore che si trova sulla strada più amata per lo shopping dei grandi ma anche dei piccini, la Fifth Avenue. Da Macy’s non ci si annoia mai e dopo aver curiosato col naso appiccicato alle vetrine, ci sono molti piani da visitare per comprare i regali di Natale per tutta la famiglia e gli amici.

Ma il più bello avviene all’8° piano, che dal 25 novembre al 24 dicembre ospita il Macy’s Santaland 2016, un villaggio pieno di abeti decorati e pacchi regalo, abitato da renne birichine e simpatici folletti che accompagneranno i ragazzi alla scoperta del Polo Nord. Come fare? Non ci sono biglietti da acquistare e il negozio resta aperto dalle 10 alle 22, ma è meglio evitare la visita nel weekend per non aspettare troppo!

Fino all’8 dicembre poi i bambini possono scrivere la loro lista dei desideri e imbucarli nella casella della posta di Macy’s: per ogni busta diretta a Santa Claus e soprattutto per continuare a credere in questa magica storia senza tempo Macy’s donerà un dollaro in beneficenza. L’iniziativa si chiama #SantaProject e tutti i piccoli possono farlo gratuitamente.
Info su: http://social.macys.com/believe/

Musical che magia!

Passando da Broadway non si può assolutamente perdere uno spettacolo che lascerà i bambini senza fiato. Il consiglio è di provare con il Radio City Christmas Spectacular in scena fino al 2 gennaio 2017 alla centralissima Radio City Music Hall (sulla Avenue of the Americas): per l’occasione le Rockettes, la famosa compagnia di ballo formata da circa 500 ragazze farà 5 show al giorno per 7 giorni su sette, e garantirà un favoloso spettacolo di Natale, composto da renne e soldatini agli ordini del simpatico Babbo Natale, rispolverando un’opera della tradizione che va in scena sin dal lontano 1932 e da sempre emoziona con le canzoni più famose da Jingle Bells a Santa Claus is coming to town. Consigliato per tutta la famiglia da 2 a 99 anni.
Informazioni e biglietti su: http://www.newyorkcitytheatre.com/theaters/radiocitymusichall/radio-city-christmas-spectacular.php

Le più belle favole di Natale sono quelle che si raccontano da padre in figlio, ma anche i Cristmas Carrols rimangono nel cuore con le canzoni cantate in coro e il racconto di avventure senza tempo scritte dal grande Charles Dickens. Se i piccoli della famiglia sono bilingue o masticano bene l’inglese, allora è il caso di provare i laboratori didattici e partecipare allo show del Players Theatre.
Info e prenotazioni su: www.scroogeinthevillage.com

Per i piccoli che devono ancora imparare la lingua e che vogliono un souvenir davvero speciale è il caso raggiungere il quartiere del Flatiron, il curioso palazzo a forma di ferro da stiro, che ospita Books of Wonder, la più grande e antica libreria per bambini che vende grandi classici, nuovi e usati o vecchie edizioni fuori stampa: è un vera miniera di libri fantastici e colorati e nei weekend ci sono spesso letture con l’autore e illustratori che raccontano storie divertenti per tutta la famiglia.
Per scoprire di più: www.booksofwonder.com

Natale a New York per famiglie e bambini

Natale a New York: un souvenir speciale per l’albero di Natale

Ciuf ciuf…sbuffano, corrono e vanno inseguiti i velocissimi trenini all’interno del Giardino Botanico. È un vero spettacolo entrare nelle sue serre, scoprire piante esotiche e piccole sculture in miniatura che riproducono palazzi e monumenti della città: per chi sceglie il New York Botanical Garden Holiday Train Show c’è uno spettacolo per gli amanti dei giochi d’altri tempi e gli ometti della famiglia certamente chiederanno a Babbo Natale di ricevere in dono un trenino proprio come quello che hanno visto sfrecciare fra le sale di questo magico giardino coperto. Fino al 15 gennaio!
Dettagli su: www.nybg.org

Non resta che augurarvi “Buon Viaggio & Happy Christmas Holidays in New York!” da BimboinViaggio.com

di Valentina Castellano Chiodo